Un’introduzione alla profondità di campo ridotta.

Se stai scattando un ritratto in un ambiente poco luminoso, potresti dover aprire il diaframma su f / 1.4 per ottenere abbastanza luce ambientale per fare un buona esposizione. Ma questo porta a una profondità di campo ridotta, che potrebbe rendere il soggetto sfocato. Puoi combattere questa involontaria profondità di campo aprendo un’apertura di f / 5.6 of / 8 per assicurarti di mettere completamente a fuoco la persona. Ma a questa apertura, probabilmente avrai bisogno di un’illuminazione artificiale aggiuntiva per ottenere un’esposizione adeguata. Il direttore artistico e fotografo Alex Tan suggerisce che i principianti “capiscano e imparino le modifiche artificiali dell’illuminazione, come i flash e la luce continua”. Non lasciarti travolgere dal mondo dell’illuminazione artificiale; è solo un’opportunità per imparare. E avere gli strumenti di illuminazione corretti a tua disposizione ti aiuta a comporre lo scatto migliore e ottenere la profondità di campo bassa o profonda che stai cercando.

Sfide con profondità di campo ridotta.

Oltre a rendere la profondità di campo troppo ridotta, una difficoltà con profondità di campo ridotta, aggiunge Boyd, è che “a volte, le persone possono esagerare. ” Non abusarne e non lasciare che questo strumento diventi una stampella su cui fai troppo affidamento. Se tutte le tue fotografie sono scattate in uno stile, perdi l’opportunità di spingere i tuoi confini creativi. Non rendere le tue immagini poco interessanti guidando troppo lo spettatore. Se c’è solo una cosa da guardare, la tua fotografia potrebbe non avere uno sviluppo narrativo.

Un’altra sfida principale con la profondità di campo ridotta è garantire che il tuo campo di messa a fuoco sia sufficientemente ampio e nel posto giusto. Boyd spiega: “Suggerisco il bracketing: scatta alcuni scatti, uno af-stop di 1.2, uno af / 1.8 e uno af / 2.0 e così via. Si spera che uno di questi tre scatti abbia tutto ciò che desideri messa a fuoco e tutto ciò che non vuoi sfocare. Il bracketing è particolarmente utile nella fotografia di ritratto e può aiutarti a mettere a fuoco l’intero viso di qualcuno.

“Se vuoi veramente sapere cosa ottieni utilizzando una profondità di campo ridotta, allora manualmente metti a fuoco la fotocamera e ingrandisci “, dice Boyd. La maggior parte delle fotocamere è progettata per mettere a fuoco i volti e può essere distratta dalle aree ad alto contrasto dell’immagine. Mettere la tua fotocamera DSLR in modalità manuale ti dà il controllo totale di dove vuoi che sia la profondità di campo.

“Quando vuoi davvero sapere cosa ottieni quando utilizzi una profondità di campo ridotta, quindi metti a fuoco manualmente la fotocamera e aumenta lo zoom. “

Evita di utilizzare un obiettivo grandangolare quando scatti a profondità ridotte di immagini di campo. Gli obiettivi grandangolari sono più adatti alla profondità di campo profonda, consentendo di mettere a fuoco l’intera scena. La fotografia di paesaggi è un’area in cui sono desiderabili una messa a fuoco nitida e una profondità di campo profonda. Non prepararti per fallimento e utilizza invece una lunghezza focale maggiore.

Come migliorare la tua concentrazione.

L’esperienza è il miglior insegnante. Se stai cercando di padroneggiare il lato tecnico profondità di campo ridotta, esci e scatta. Carlson suggerisce di “scattare in modalità manuale o in modalità priorità diaframma”. Consiglia ai principianti di scegliere un soggetto semplice e di sperimentare con il bracketing della messa a fuoco. Quando hai scattato la stessa foto con aperture diverse, torna indietro ed esamina le differenze. Guarda il livello di dettaglio che ottieni con ogni immagine e impara la gamma di ciascuna profondità di campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *