Troppo cloro in piscina? | 7 semplici modi per abbassare il cloro della piscina

33 condivisioni

Forse hai aperto la tua piscina e hai aggiunto un po ‘troppo shock all’acqua. O forse hai accidentalmente aggiunto qualche tablet in più rispetto a quello di cui la tua piscina aveva effettivamente bisogno.

Qualunque sia la ragione, stai tranquillo sapendo che esistono molti modi per risolvere questo problema comune del proprietario della piscina.

Se tu avere troppo cloro nell’acqua, quindi il modo migliore per abbassarlo è esaurire il cloro in eccesso. E in questo post spieghiamo esattamente come farlo.

Quindi continua a leggere per imparare 7 semplici modi per abbassare il cloro della piscina e riequilibrare l’acqua.

Prima di iniziare, è importante sapere esattamente quanto è alto il tuo livello di cloro.

Testare il cloro dell’acqua della piscina

Contrariamente alla credenza popolare, essere in grado di sentire l’odore del cloro non lo fa significa necessariamente che ce n’è in abbondanza.

In effetti, quando si sente odore di cloro nella piscina, significa che la maggior parte è esaurita. E ciò che stai effettivamente annusando sono le clorammine (particelle di cloro consumate).

Quindi, per la massima precisione, prova l’acqua della tua piscina con strisce reattive o un kit per test liquido.

Un livello di cloro ideale è di 3 ppm.

Se il cloro della tua piscina è a 4 ppm o superiore, questa guida è per te.

Nei prossimi paragrafi imparerai a un sacco di modi diversi per abbassare facilmente il cloro della piscina. Anche quando non hai un solo dollaro da spendere.

7 semplici modi per abbassare il cloro della piscina

Rimuovi tutte le fonti di cloro

Immagine tramite Backyard Mama

È importante assicurarsi che non ci sia Non viene immesso più cloro nella tua piscina mentre cerchi di abbassare i tuoi livelli.

Se stai usando disinfettanti per piscina automatizzati:

  • Spegni il cloratore
  • Chiudere la valvola di alimentazione del cloro
  • Spegnere il generatore di cloro salato

Se si aggiunge manualmente cloro alla piscina, rimuovere l’erogatore di cloro / galleggiante e linguette.

Con tutte le fonti rimosse, la tua piscina può diminuire naturalmente i livelli di cloro con facilità. Ma puoi fare ancora di più per accelerare il processo.

Nuota in piscina

Pensaci.

Perché hai bisogno del cloro in primo luogo?

Per mantenere la tua piscina pulita e igienizzata.

Da cosa?

Contaminanti. Contaminanti da detriti, pioggia, insetti e, naturalmente, nuotatori. Non c’è niente che rovini l’equilibrio chimico di una piscina come una giornata intera di nuoto.

Quindi, se stai cercando di abbassare il tuo cloro di 1 – 3 ppm, considera l’idea di avere qualche amico a casa per una festa in piscina.

Ora ti starai chiedendo:

Quale livello di cloro è troppo alto per nuotare?

Non nuotare in acque con livelli di cloro superiore a 10 ppm. Altrimenti, corri il rischio di gravi irritazioni cutanee e molto disagio.

I livelli di circa 5 ppm sono ancora alti ma generalmente sono sicuri per il nuoto.

Mentre nuoti, il naturale gli oli rilasciati dal tuo corpo, oltre ai pezzetti di sapone, lozioni e sporco sulla tua pelle, aiuteranno a consumare il cloro in eccesso.

E se ti capita di farlo in una giornata di sole, è ancora meglio…

Lascia la piscina scoperta durante il tempo soleggiato

La luce solare è il nemico numero uno del cloro. Perché? Perché brucia il cloro direttamente dalla tua acqua. A volte, più velocemente di quanto tu possa sostituirlo:

“La luce solare è così efficace nel ridurre il cloro che una luminosa giornata di sole può ridurre il livello di clorazione di una piscina del 90% in sole due ore. ” –Sciencing

Questo è il motivo esatto per cui esiste l’acido cianurico. È una sostanza chimica comunemente aggiunta al cloro che agisce come una protezione solare contro i raggi UV. Con CYA, il cloro può resistere al calore solare senza bruciarsi immediatamente.

Detto questo, il sole è anche lo stesso motivo per cui molti proprietari di piscine utilizzano coperture solari. Le coperture aiutano a isolare le piscine e a ridurre la perdita di sostanze chimiche causate dall’evaporazione.

Ovviamente, se non lo fai. t utilizzare una copertura, in questo modo la tua piscina è a rischio sia di calore che di perdita d’acqua. Che è esattamente quello che vuoi quando cerchi di abbassare il cloro della piscina in modo naturale.

Quindi lascia la piscina scoperta. il giorno più caldo e soleggiato possibile. Quindi verifica nuovamente il tuo cloro ogni 6 ore per tenere traccia dei cambiamenti.

Potrebbe essere necessario riempire la piscina un po ‘dopo, ma solo se la linea di galleggiamento scende al di sotto del livello medio dello skimmer .

Svuotare e riempire nuovamente la piscina (diluirla)

Se ti sei mai trovato in una situazione Quando i solidi disciolti totali della tua piscina erano troppo alti, questo potrebbe suonare familiare.

Alla fine, arriva un punto in cui l’acqua della piscina deve essere sostituita.Certo, i prodotti chimici lo mantengono pulito, ma l’acqua può essere riciclata solo per così tanto tempo.

Se stai cercando di ridurre il cloro della tua acqua solo di 1 ppm circa, questa potrebbe essere una delle tue opzioni più veloci.

Svuotando la piscina e sostituendo l’acqua che svuoti, diluisci efficacemente l’acqua. Questo è un modo naturale per ridurre il cloro, ma presenta alcuni aspetti negativi.

Diluire l’acqua abbassa tutte le altre sostanze chimiche rispetto. Quindi assicurati di eseguire un test chimico completo dopo per regolare le sostanze chimiche secondo necessità.

Utilizza un neutralizzatore di cloro

Immagine tramite Leslie’s Pool Supplies

Se hai poco tempo e non ti dispiace spendere qualche soldo, un neutralizzatore di cloro può essere la soluzione rapida perfetta per te. Puoi prenderne uno presso il tuo negozio di forniture per piscine locale.

Detto questo, assicurati di cercare prodotti e leggere le recensioni prima di acquistare. Alcuni prodotti funzionano meglio di altri.

Abbiamo consigliato Leslie Pools Chlor Neutralizer.

A seconda di quanto è alto il tuo cloro, potrebbe essere necessario utilizzare più di un trattamento. Quindi assicurati di seguire tutte le istruzioni del produttore incluse quando abbassi il cloro della piscina con un neutralizzatore.

Usa tiosolfato di sodio per abbassare il cloro

Un’alternativa più economica al neutralizzatore acquistato in negozio è il tiosolfato di sodio.

Abbassa il cloro ma allo stesso tempo riduce i livelli di pH. Quindi, quando lo usi, assicurati di testare dopo ogni dose per regolare le sostanze chimiche secondo necessità.

Ti consigliamo di iniziare con un misurino piccolo da mezzo bicchiere. Ma se il produttore include le istruzioni, seguile.

Utilizza perossido di idrogeno per uso alimentare per abbassare il cloro

Sì, la roba che si trova nel tuo kit di pronto soccorso. Ma una versione molto, molto più forte.

Il perossido di idrogeno di primo soccorso è concentrato per circa il 3%. Il perossido di idrogeno per uso alimentare è concentrato per circa il 35%.

Un gallone non dovrebbe essere più di 20 dollari e probabilmente non ti servirà più della metà.

Simile a il tiosolfato di sodio, il perossido di idrogeno, ha anche l’effetto collaterale di abbassare il pH. Quindi assicurati di testare la tua acqua dopo ogni trattamento.

Per iniziare, aggiungi una tazza di perossido alla tua piscina per abbassare il cloro. Testare la tua acqua poche ore dopo e regolare nuovamente i prodotti chimici secondo necessità.

La chiave per abbassare il cloro della piscina

In breve, i livelli elevati di cloro della piscina possono essere fissati in due modi principali:

  • Utilizzare il cloro in eccesso
  • Diluire la tua acqua

E in questo post, ti abbiamo mostrato 7 modi diversi per farlo. Quindi scegli un metodo (o due) che si adatta al tuo budget e alla tua tempistica e segui. Sarai sorpreso di quanto sia facile correggere questo errore comune quando avrai l’approccio giusto.

Se ti è piaciuto questo post, potrebbe piacerti anche:

  • Come Per riparare una piscina verde in 5 semplici passaggi
  • Come ridurre la durezza del calcio e riparare l’acqua torbida
  • Come bilanciare l’acqua della piscina in 7 semplici passaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *