Sensibilità e intolleranza al siero di latte: ecco quando le proteine del siero di latte non fanno per te.

Anche se questo potrebbe sorprenderti, ci sono molte persone che soffrono di allergie o intolleranze agli integratori proteici tradizionali. Diamine, potresti essere uno di loro e non lo sai nemmeno!

Questa settimana sono a Calgary a lavorare con i migliori atleti canadesi di bob e skeleton. E in questo momento, gli atleti sono nel bel mezzo di un campo di prova, il che significa che sono tutti qui a competere per una posizione nelle prossime squadre di Coppa del Mondo e Coppa Europa di quest’anno.

Come supporto nutrizionale per il loro duro l’allenamento è un must, trascorro molto tempo con questi atleti assicurandomi che tutto sia a posto per il successo: quantità di cibo, tipo di cibo, tempistica del cibo e assunzione di integratori appropriata.

È interessante notare che la maggior parte dei gli atleti usano un tipo di integratore proteico per soddisfare il loro fabbisogno proteico elevato, ogni volta che sono qui mi viene in mente quante persone sono ipersensibili alle proteine in polvere, in particolare alle proteine del siero di latte.

In effetti, solo durante questo viaggio, ho dovuto togliere le proteine del siero di latte a 5 atleti a causa delle loro reazioni negative a tali sostanze, persino i cosiddetti isolati di siero di latte di “alta qualità”.

Un atleta, ad esempio, ha avuto gonfiore estremo e gas dal suo integratore di proteine del siero di latte. Entro 30 minuti dal bere il suo frullato, un grande , una nuvola puzzolente riempirebbe la stanza e la loro pancia si gonfierà fino a circa il 125% delle sue dimensioni normali.

Un altro atleta, che ha utilizzato le proteine del siero di latte durante le sessioni di allenamento per l’anno scorso, ho pensato – PER TUTTO IL TEMPO – di avere un raffreddore cronico di basso grado a causa dell’estremo senso di oppressione che aveva sperimentato durante ogni allenamento.

Un altro atleta, dopo ogni porzione di proteine del siero di latte, crea uno spesso strato di muco in gola grazie al suo integratore proteico.

E la lista continua on…

Questi sintomi, ovviamente, sono comunemente associati ad allergie alimentari e / o intolleranze alimentari. E sfortunatamente, sono sintomi che molti di loro, e probabilmente molti di voi, non sono riusciti a riconoscere, ignorati o semplicemente hanno imparato a conviverci. Ma, come ho detto ai miei atleti, questi sintomi non sono normali e non dovrebbero essere ignorati. Piuttosto, dovrebbero essere affrontati ed eliminati.

4 domande

Quindi, a questo punto, lasciatemi porre queste 4 domande:

  • Con che frequenza ti senti gassoso e gonfio?
  • Quanto spesso soffri di flatulenza?
  • Quanto spesso hai il naso chiuso ?
  • Con che frequenza senti un’eccessiva produzione di muco nella testa e nella gola?

Se questi sintomi sopra sono parte della tua giornata normale, è il momento di guardare all’assunzione di cibo per vedere cosa potrebbe causare il problema oi problemi. Specifici per problemi proteici, i sintomi di cui sopra sono in genere il risultato di uno o entrambi i seguenti:

Intolleranza al lattosio

In alcuni individui (quelli senza attività enzimatica lattasi sufficiente), lattosio non digerito passa attraverso lo stomaco nell’intestino dove deve essere fermentato. Attraverso questo processo si forma una grande quantità di gas, che causa crampi allo stomaco, gonfiore, flatulenza e diarrea.

Allergia / intolleranza alle proteine

Oltre a quanto sopra, i sintomi possono essere il risultato di allergia / intolleranza alle proteine del latte. Sebbene le proteine della caseina siano state implicate in più casi di problemi alle proteine del latte rispetto al siero di latte, entrambe le proteine del latte possono causare problemi simili. Ciò è dovuto al fatto che in alcuni individui la caseina e il siero di latte possono causare un’eccessiva risposta immunitaria infiammatoria. Questo porta alla produzione di muco. E muco alto significa vie aeree ostruite, naso chiuso e gole spesse.

Ora, lo so. Il produttore del tuo integratore giura che la proteina che ti sta vendendo è un isolato di “alta qualità”. E sì, i veri isolati di alta qualità contengono pochissimo lattosio. Ma ancora una volta, il problema potrebbe essere o meno il lattosio. Potrebbe essere l’isolato proteico stesso che sta causando il problema.

Ma, considera anche questo … qualsiasi proteina in polvere che contiene “concentrati di proteine del siero di latte” contiene ancora lattosio, anche se il produttore afferma che si tratta di un isolato di alta qualità. Pertanto, se ha i concentrati, ha il lattosio.

Inoltre, molti addetti ai lavori del settore delle proteine ritengono che alcune aziende mentano sulla qualità del loro prodotto per aumentare i margini di profitto. Affermano che, poiché è molto più economico utilizzare un concentrato di proteine del siero di latte di qualità inferiore rispetto a un isolato di proteine del siero di latte di alta qualità, alcune aziende stanno aggiungendo il concentrato senza elencarlo sull’etichetta.

Subdolo, subdolo.

Ovviamente, non sto cercando di dare il via a una teoria del complotto, piuttosto, sto solo cercando di aiutarti ad avere un aspetto e sentirti meglio evitando potenziali problemi dietetici. E, come ho detto sopra, anche se hai un prodotto proteico di alta qualità senza lattosio, potresti effettivamente avere un’allergia / intolleranza alle proteine. Quindi il tipo di proteina stessa dovrebbe scomparire.

Suggerimenti pratici

Ora, senza complicare troppo le cose qui, mettiamoci in pratica con alcuni suggerimenti per quelli di voi che pensano di ” hai problemi con i tuoi integratori proteici.

1) Cambia marca di proteine

Se diventi costantemente gassoso e gonfio o soffocante e mucoso dopo aver assunto un prodotto a base di proteine del latte, potrebbe essere il momento per cambiare marca. Il tuo marchio potrebbe contenere troppo lattosio o una concentrazione troppo alta di alcuni prodotti proteici e uno di questi potrebbe essere dannoso.

In effetti, questa settimana uno dei miei atleti ha cambiato le proteine in polvere da un isolato di proteine del siero di latte a un latte miscela di proteine ed entro 1 giorno tutti i loro reclami sono scomparsi. Diamine, ho persino visto atleti passare da una marca di isolato di siero di latte a un’altra e avere un miglioramento della funzione e una rimozione dei sintomi.

2) Cambia tipo di proteina

Se tu cambiare marca di proteine e questo non aiuta, potresti legittimamente avere un’intolleranza alle proteine del latte stesse. In tal caso, potresti provare a passare agli isolati di proteine del riso. Gli isolati proteici del riso sono ipoallergenici e oggigiorno sono fortificati per contenere una serie completa di aminoacidi.

3) Pensa al tuo caseificio

Un’altra cosa da considerare anche se stai soffrendo di i sintomi sopra sono l’assunzione di latticini. Forse, invece di essere le tue proteine il problema, hai un problema con latte, formaggio, yogurt, ecc. Ancora una volta, il lattosio o le frazioni proteiche nei prodotti lattiero-caseari potrebbero essere il colpevole, quindi non escludere nessuno dei due. Se si scopre che il problema è il latte, potresti passare a prodotti lattiero-caseari non vaccini (latte di capra o di pecora), oppure potresti passare a latticini a base di soia come latte, yogurt, ecc.

Alla fine, lo scopo di questo articolo non è renderti un ipocondriaco da latte o proteine. Non inventare sintomi che non esistono. Tuttavia, ti incoraggio a pensare al tuo apporto di proteine e latticini e valutare se i tuoi integratori proteici e i latticini ti stanno aiutando o danneggiando.

Se sei consapevole del legame tra ciò che mangi e come stai sentire, è molto più facile iniziare a cambiare le cose se un determinato cibo è problematico.

Vuoi saperne di più?

La maggior parte delle persone sa che il movimento regolare , mangiare bene, dormire e gestire lo stress sono importanti per avere un aspetto e sentirsi meglio. Eppure hanno bisogno di aiuto per applicare queste conoscenze nel contesto delle loro vite frenetiche, a volte stressanti.

Ecco perché lavoriamo a stretto contatto con i clienti di Precision Nutrition Coaching per aiutarli a perdere grasso, diventare più forti e migliorare la loro salute … no importa quali sono le sfide che devono affrontare.

È anche il motivo per cui collaboriamo con professionisti della salute, del fitness e del benessere (attraverso i nostri programmi di certificazione di livello 1 e 2) per insegnare loro come istruire i propri clienti e pazienti attraverso le stesse sfide.

Interessato al coaching nutrizionale di precisione? Iscriviti alla lista delle prevendite; risparmierai fino al 54% e ti assicurerai un posto con 24 ore di anticipo.

Apriremo i posti nel nostro prossimo Coaching di nutrizione di precisione mercoledì 14 luglio 2021.

Se sei interessato al coaching e vuoi saperne di più, ti incoraggio a iscriverti al nostro elenco di prevendite di seguito. Essere nell’elenco ti offre due vantaggi speciali.

  • Pagherai meno di chiunque altro. In Precision Nutrition ci piace premiare le persone più interessate e motivate perché fanno sempre i migliori clienti. Iscriviti all’elenco delle prevendite e risparmierai fino al 54% sul prezzo al pubblico, che è il prezzo più basso che abbiamo mai offerto.
  • È più probabile ottenere un posto. Per dare ai clienti la cura personale e l’attenzione che meritano, apriamo il programma solo due volte all’anno. L’ultima volta che abbiamo aperto la registrazione, siamo andati esauriti in pochi minuti. Iscrivendoti all’elenco delle prevendite avrai l’opportunità di registrarti 24 ore prima di tutti gli altri, aumentando le tue possibilità di entrare.

Se sei pronto a cambiare il tuo corpo e la tua vita , con l’aiuto dei migliori allenatori del mondo, questa è la tua occasione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *