Rossetto

Sfondo

I cosmetici possono essere fatti risalire a civiltà antiche. In particolare, l’uso del colore delle labbra era prevalente tra Sumeri, Egizi, Siriani, Babilonesi, Persiani e Greci. Più tardi, Elisabetta I e le dame della sua corte si colorarono le labbra con solfuro mercurico rosso. Per anni il rouge è stato utilizzato per colorare sia le labbra che le guance, a seconda della moda dei tempi.

Nella società occidentale durante la seconda metà del diciannovesimo secolo, si credeva generalmente che solo le donne promiscue indossassero il rossetto o il trucco. Non è stato fino al ventesimo secolo che il rossetto e i cosmetici in generale hanno ottenuto una vera accettazione da parte della società.

I miglioramenti nella produzione di applicatori e tubi di metallo hanno ridotto il costo del cosmetico. Questo, combinato con la ritrovata accettazione da parte della popolazione generale, fece aumentare l’uso diffuso e la popolarità. Nel 1915 erano disponibili i tubi push up e furono fatte le prime affermazioni di “indelebilità”.

I rossetti sono realizzati per attirare l’attuale tendenza della moda e sono disponibili in un’ampia gamma di colori. Il rossetto è composto da coloranti e pigmenti in una base di cera d’olio profumata. I prezzi al dettaglio per i rossetti sono relativamente bassi, con prodotti di qualità a un prezzo inferiore a $ 4,00. Sono disponibili prodotti più costosi, con prezzi che vanno fino a quasi $ 50,00 per prodotti esclusivi. I balsami per le labbra, al contrario, generalmente vengono venduti a meno di $ 1,00.

I tubetti che contengono i rossetti vanno da economici distributori di plastica per balsami per le labbra al metallo decorato per rossetti. Le dimensioni non sono uniformi, ma generalmente il rossetto viene venduto in un tubo di 3 pollici (7,6 centimetri) di lunghezza e circa 0,50 pollici (1,3 centimetri) di diametro. (I balsami per le labbra sono generalmente leggermente più piccoli sia in lunghezza che in diametro.) Il tubo ha due parti, una copertura e una base. La base è composta da due componenti, la cui torsione o scorrimento spingerà il rossetto verso l’alto per l’applicazione. Poiché la produzione del tubo coinvolge tecnologie completamente diverse, ci concentreremo qui solo sulla produzione di rossetti.

Materie prime

Gli ingredienti principali che si trovano nel rossetto sono cera, olio, alcol e pigmento. La cera usata di solito comporta una combinazione di tre tipi: cera d’api, cera candelilla o la più costosa camauba. La cera consente alla miscela di assumere la forma facilmente riconoscibile del cosmetico. Alla cera vengono aggiunti oli come minerali, ricino, lanolina o vegetali. Vengono aggiunti anche profumo e pigmento, così come conservanti e antiossidanti, che prevengono l’irrancidimento del rossetto. E mentre ogni rossetto contiene questi componenti, è possibile includere anche un’ampia varietà di altri ingredienti per rendere la sostanza più liscia o lucida o per inumidire le labbra.

Così come non esiste uno standard per le dimensioni del rossetto e la forma del contenitore, non ci sono tipi standard o proporzioni per gli ingredienti utilizzati. Oltre agli ingredienti di base (cera, olio e antiossidanti) le quantità di materiale supplementare variano notevolmente. Gli ingredienti stessi vanno da composti organici complessi a ingredienti completamente naturali, le cui proporzioni determinano le caratteristiche del rossetto. La selezione dei rossetti è, come per tutti i cosmetici, una scelta individuale, quindi i produttori

Per fare il rossetto, i vari ingredienti grezzi vengono prima sciolti separatamente, quindi gli oli e i solventi vengono macinati insieme ai pigmenti di colore desiderati.

hanno risposto mettendo a disposizione del consumatore un’ampia varietà di rossetti.

In generale, la cera e l’olio costituiscono circa il 60% del rossetto (in peso), mentre l’alcol e il pigmento rappresentano un altro 25% (in peso). La fragranza viene sempre aggiunta al rossetto, ma rappresenta l’uno percento o meno della miscela. Oltre a usare il rossetto per colorare le labbra, ci sono anche matite e matite. I metodi di produzione descritti qui si concentreranno solo su rossetti e balsami per labbra.

Il processo di produzione

Il processo di produzione è più facile da capire se viene visto come tre fasi separate: sciogliere e mescolare il rossetto; versando la miscela nel tubo; e confezionare il prodotto per la vendita. Poiché la massa di rossetto può essere miscelata e conservata per un uso successivo, la miscelazione non deve avvenire contemporaneamente al versamento. Una volta che il rossetto è nel tubo, il confezionamento per la vendita al dettaglio è molto variabile, a seconda di come il prodotto deve essere commercializzato.

Fondere e mescolare

  • 1 Innanzitutto, gli ingredienti grezzi per il rossetto vengono sciolti e miscelati, separatamente a causa dei diversi tipi di ingredienti utilizzati. Una miscela contiene i solventi, una seconda contiene gli oli e una terza contiene i grassi e i materiali cerosi. Questi vengono riscaldati in contenitori separati di acciaio inossidabile o ceramica.
  • 2 La soluzione solvente e gli oli liquidi vengono quindi miscelati con i pigmenti colorati.

    Dopo che la massa di pigmento è stata preparata, viene miscelata con la cera calda. La miscela viene agitata per liberarla da eventuali bolle d’aria. Successivamente, la miscela viene versata in stampi per tubi, raffreddata e separata dagli stampi. Dopo il ritocco finale e l’ispezione visiva, il rossetto è pronto per il confezionamento.

    la miscela passa attraverso un mulino a rulli, macinando il pigmento per evitare una sensazione “granulosa” al rossetto. Questo processo introduce aria nella miscela di olio e pigmento, quindi è necessaria la lavorazione meccanica della miscela. La miscela viene agitata per diverse ore; a questo punto alcuni produttori utilizzano apparecchiature sottovuoto per prelevare l’aria.

  • 3 Dopo che la massa di pigmento è stata macinata e miscelata, viene aggiunta alla massa di cera calda fino a ottenere un colore e una consistenza uniformi. Il rossetto fluido può quindi essere filtrato e modellato, oppure può essere versato in padelle e conservato per lo stampaggio futuro.
  • 4 Se il rossetto fluido deve essere utilizzato immediatamente, il liquido fuso viene mantenuto a temperatura, con agitazione, in modo che l’aria intrappolata fuoriesca. Se la massa del rossetto viene conservata, prima di essere utilizzata deve essere riscaldata, controllata per la consistenza del colore e regolata secondo le specifiche, quindi mantenuta alla temperatura di fusione (con agitazione) fino a quando non può essere versata.

    Come previsto, i rossetti vengono sempre preparati in lotti a causa dei diversi pigmenti di colore che possono essere utilizzati. La dimensione del lotto e il numero di tubetti di rossetto prodotti in una volta dipenderanno dalla popolarità della particolare tonalità prodotta. Questo determinerà la tecnica di produzione (automatizzata o manuale) utilizzata. Il rossetto può essere prodotto in processi altamente automatizzati, a velocità fino a 2.400 tubi all’ora, o in operazioni essenzialmente manuali, a velocità intorno a 150 tubi all’ora. Le fasi del processo differiscono sostanzialmente solo per il volume prodotto.

Stampaggio

  • 5 Una volta che la massa del rossetto è miscelata e priva di aria, è pronta per essere versata nel tubo. Viene utilizzata una varietà di configurazioni della macchina, a seconda dell’attrezzatura che il produttore ha, ma i lotti ad alto volume vengono generalmente fatti passare attraverso un dispositivo di fusione che agita la massa del rossetto e la mantiene come un liquido. Per lotti più piccoli, gestiti manualmente, la massa viene mantenuta alla temperatura di miscelazione desiderata, con agitazione, in un’unità di fusione controllata da un operatore.
  • 6 La massa fusa viene erogata in uno stampo, che consiste nella parte inferiore del tubo di metallo o di plastica e una parte di sagomatura che si adatta perfettamente al tubo. Il rossetto viene versato “capovolto” in modo che il fondo del tubo si trovi nella parte superiore dello stampo. Ogni eccesso viene raschiato dallo stampo.
  • 7 Il rossetto viene raffreddato (gli stampi automatizzati vengono mantenuti freddi; gli stampi prodotti manualmente vengono trasferiti in un’unità di refrigerazione) e separato dallo stampo e il fondo del tubo viene sigillato. Il rossetto passa poi attraverso un mobile fiammeggiante (o viene fiammato a mano) per sigillare i fori e migliorare la finitura. Il rossetto viene ispezionato visivamente per rilevare la presenza di fori d’aria, linee di separazione della muffa o macchie e, se necessario, viene rielaborato.
  • 8 Per ovvie ragioni, la rielaborazione del rossetto deve essere limitata, a dimostrazione dell’importanza dei primi passi per rimuovere l’aria dalla massa del rossetto. Il rossetto viene rielaborato a mano con una spatola. Questo può essere fatto in linea, oppure il tubo può essere rimosso dal processo di produzione e rilavorato.

Etichettatura e imballaggio

  • 9 Dopo che il rossetto è stato ritirato e il tubo è stato chiuso, il rossetto è pronto per l’etichettatura e l’imballaggio. Le etichette identificano il batch e vengono applicate come parte dell’operazione automatizzata. Mentre c’è molta enfasi sulla qualità e sull’aspetto del rossetto finito, meno enfasi viene posta sull’aspetto dei balsami per le labbra. I balsami per le labbra sono sempre prodotti in un processo automatizzato (ad eccezione dei lotti sperimentali o di prova). Il liquido riscaldato viene versato nel tubo in posizione retratta; il tubo viene quindi tappato dalla macchina, un processo molto meno laborioso.
  • 10 La fase finale del processo di produzione è il confezionamento del tubo del rossetto. Sono disponibili una varietà di opzioni di confezionamento, che vanno dalle confezioni sfuse alle confezioni singole, e includono l’imballaggio come componente di un kit per il trucco o di un’offerta promozionale speciale. I balsami per le labbra sono confezionati sfusi, generalmente con una protezione minima per evitare danni di spedizione. Il packaging per i rossetti varia, a seconda di cosa accadrà nel punto vendita nel punto vendita. L’imballaggio può o non può essere altamente automatizzato e il pacchetto utilizzato dipende dall’uso finale del prodotto piuttosto che dal processo di produzione.

Sottoprodotti

Ci sono pochi o nessun spreco nella produzione di rossetti.Il prodotto viene riutilizzato quando possibile e, poiché gli ingredienti sono costosi, raramente vengono buttati, a meno che non si presenti nessun’altra alternativa. Nel normale processo di produzione non ci sono sottoprodotti e le porzioni di scarto del rossetto verranno gettate via con lo smaltimento dei materiali per la pulizia.

Controllo di qualità

Le procedure di controllo della qualità sono rigorose, poiché il prodotto deve soddisfare gli standard della Food and Drug Administration (FDA). Il rossetto è l’unico cosmetico ingerito e per questo motivo vengono imposti severi controlli sugli ingredienti, nonché sui processi di produzione. Il rossetto viene miscelato e lavorato in un ambiente controllato in modo che sia privo di contaminazioni. Il materiale in ingresso viene testato per garantire che soddisfi le specifiche richieste. I campioni di ogni lotto prodotto vengono salvati e conservati a temperatura ambiente per tutta la vita del prodotto (e spesso oltre) per mantenere un controllo sul lotto.

Come notato sopra, l’aspetto del rossetto come prodotto finale è molto importante. Per questo motivo tutte le persone coinvolte nella produzione diventano ispettori e il prodotto non standard viene rielaborato o rottamato. L’ispezione finale di ogni tubo viene eseguita dal consumatore e, se non soddisfacente, verrà rifiutata a livello di vendita al dettaglio. Poiché il rivenditore e il produttore spesso non sono gli stessi tempi, i problemi di qualità a livello di consumatore hanno un impatto importante sul produttore.

Il controllo del colore del rossetto è fondamentale e basta vedere la gamma di colori disponibili da un produttore per essere consapevoli di questo. La dispersione del pigmento viene controllata rigorosamente quando viene prodotto un nuovo lotto e il colore deve essere attentamente controllato quando la massa del rossetto viene riscaldata. Il colore della massa di rossetto col tempo si spargerà e ogni volta che un lotto viene riscaldato, il colore potrebbe essere alterato. L’apparecchiatura colorimetrica viene utilizzata per fornire un modo numerico per controllare le sfumature del rossetto. Questa apparecchiatura fornisce una lettura numerica della tonalità, quando miscelata, in modo che possa corrispondere in modo identico ai lotti precedenti. L’abbinamento dei lotti riscaldati viene eseguito visivamente, quindi sulla massa del rossetto vengono applicati controlli accurati del tempo e dell’ambiente quando non viene utilizzato immediatamente.

Esistono due test speciali per il rossetto: il test di calore e il test di rottura. Nel Heat Test, il rossetto viene posto in posizione estesa in un supporto e lasciato in un forno a temperatura costante di oltre 130 gradi Fahrenheit (54 gradi Celsius) per 24 ore. Non dovrebbero esserci cadute o distorsioni del rossetto. Nel test di rottura, il rossetto viene posizionato in due supporti, in posizione estesa. Il peso viene aggiunto al supporto sulla porzione di rossetto a intervalli di 30 secondi fino a quando il rossetto si rompe. La pressione richiesta per rompere il rossetto viene quindi controllata rispetto agli standard del produttore. Poiché non esistono standard di settore per questi test, ogni produttore imposta i propri parametri.

Il futuro

Il rossetto è il cosmetico meno costoso e più popolare al mondo oggi. Nel 1986 le vendite di rossetti negli Stati Uniti erano più di $ 720.000.000. Non ci sono dati precisi per le vendite attuali di balsamo per le labbra, poiché il mercato è in espansione. I produttori continuano a introdurre nuovi prodotti. tipi e sfumature di rossetto e c’è un’enorme varietà di prodotti disponibili a un costo moderato. Finché i cosmetici rimarranno di moda (e non vi è alcuna indicazione che non lo faranno) il mercato dei rossetti continuerà ad essere forte, aggiungendo mercati in altri paesi e diversificando i mercati attualmente identificati.

Dove trovare ulteriori informazioni

Libri

Brumber, Elaine. Risparmia denaro, salva la faccia Fatti sulle pubblicazioni di file, 1986.

Sì nsky, Howard. La bellezza è profonda come la pelle. Rodale Press, 1985.

Schoen, Linda Allen, ed. Il libro AMA di cura della pelle e dei capelli. J.B. Lippincott Company, 1976.

– Peter S. Lucking

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *