Posizioni di calcio: i numeri, i ruoli dei giocatori e le formazioni di base

Pensa a ciascuna posizione come una parte in una macchina ben oliata: ogni parte ha un lavoro specifico da svolgere affinché quella macchina funzioni propriamente. Quando tutti in campo fanno il loro lavoro, la squadra può lavorare insieme senza problemi e sperimentare un gameplay più fluido.

Le posizioni e le formazioni di calcio possono variare in base a diversi fattori, tra cui fascia d’età, campionato, strategia di allenamento e numero di giocatori ammessi in campo. Qui, guardiamo una partita standard 11 contro 11 per mostrare come funzionano le posizioni difensive, di centrocampo e offensive in base ai ruoli che svolgono e ai numeri loro assegnati.

QUAL È IL TUO NUMERO?

Mentre guardi il calcio professionistico, potresti sentire un commentatore dichiarare che un atleta “gioca come un numero 10” anche se “sta giocando nel 6”. Non preoccuparti, non è coinvolta alcuna formula matematica folle: si riferisce semplicemente a dove si trova un giocatore sul campo.

Sapevi che la numerazione di ogni posizione è iniziata negli anni ’20? Sebbene non tutti gli allenatori utilizzino questo sistema, conoscere i numeri di posizione può aiutarti a capire meglio il gioco. In effetti, US Soccer a volte utilizza i numeri di posizione per insegnare ai giovani giocatori su ogni ruolo e creare un linguaggio universale mentre si sviluppano sul campo.

A ogni posizione viene assegnato un numero. Quando applichi i numeri a formazioni specifiche, puoi identificare meglio dove si allineano i giocatori sul campo. Ecco come vengono numerate le posizioni:

1– Portiere
2– Terzino destro
3– Terzino sinistro
4– Difensore centrale
5– Difensore centrale (o Sweeper, se utilizzato)
6– Centrocampista Difensore / Holding
7– Centrocampista Destro / Ala
8– Centrocampista Centrale / Box to Box
9– Attaccante
10– Centrocampista Offensivo / Playmaker
11– Centrocampista sinistro / Ali

GIOCO DI RUOLO

Ogni ruolo ha un lavoro diverso da svolgere per mantenere la macchina della squadra in perfetta forma. Per i giocatori più giovani, sapere cosa ci si aspetta da loro è una componente particolarmente essenziale per sviluppare le proprie abilità calcistiche. Ciò non significa, tuttavia, che i giocatori possano rimanere solo in una zona specifica o assumersi una serie di responsabilità completamente limitate. Man mano che il singolo giocatore e la squadra crescono e diventano più abili, possono diventare più creativi e portare più fluidità al loro stile di gioco. Dai un’occhiata a queste linee guida generali per le posizioni difensive, di centrocampo e offensive.

Posizioni di calcio difensive

1 – Portiere (GK): di solito l’ultima linea di difesa per impedire all’avversario di segnare, questo giocatore protegge la rete. Conosciuto anche come portiere o portiere, questo è l’unico giocatore autorizzato a usare le mani e le braccia per bloccare i tiri e raccogliere la palla mentre il gioco è in gioco. Queste regole speciali si applicano solo nell’area di rigore designata. Quando un portiere esce dalla propria area di rigore, deve funzionare come un normale giocatore di campo. Inoltre, non possono usare le mani per giocare il pallone se un compagno di squadra glielo passa direttamente durante il gioco o fuori da una rimessa in gioco.

I portieri di calcio indossano attrezzature speciali da portiere, guanti compresi, e spesso optano per maniche lunghe per una protezione aggiuntiva. Indossano una maglia di colore diverso rispetto al resto della squadra, quindi tutti in campo possono distinguerli dalle altre posizioni (le squadre giovanili possono usare un pinnie per designare il portiere). Possono anche indossare pantaloncini e pantaloni realizzati appositamente per la posizione.

Difensori / Difensori: sono i giocatori in campo più vicini alla rete. Sono responsabili della protezione del portiere, del blocco dei tiri e dell’impedimento ai giocatori offensivi dell’altra squadra di passare, ricevere, tirare e segnare. Più specificamente, ci possono essere difensori centrali, terzini, ali e uno spazzino.

  • 4/5 – Difensore centrale (CB): noto anche come difensore centrale, terzino centrale o stopper, questa posizione gioca al centro della linea difensiva posteriore. Una formazione 4–4–2 avrà due difensori centrali, che rimarranno indietro per proteggere la porta.
  • 3/2 – Terzino (LB, RB): Questi sono i difensori posteriori a sinistra ea destra lati del campo, indicati anche come terzini esterni. Di solito giocano in larghezza per proteggere i lati del campo, ma possono anche aiutare a proteggere il centro se necessario. Questi giocatori si muovono spesso su e giù per il campo per aiutare con le giocate offensive.
  • 3/2 – Wingback (LWB, RWB): questa posizione difende come gli altri difensori ma è una posizione più offensiva, come un ala. Giocano a sinistra ea destra, correndo su e giù per il campo. Questa posizione richiede molta resistenza e può essere fisicamente più impegnativa rispetto ad altre posizioni.
  • 5 – Sweeper (SW): questa posizione non è così comune al giorno d’oggi. Quando viene utilizzato, questo giocatore si posiziona tra il portiere e la linea difensiva principale. Il loro compito è raccogliere le palle che superano le difese. Anche se in genere rimangono dietro agli altri difensori, possono anche aiutare a portare la palla in campo in una spinta offensiva.

Posizioni di centrocampo nel calcio

Come probabilmente puoi immaginare, i centrocampisti o gli halfback giocano per lo più al centro del campo. Se la squadra lavora come una macchina ben oliata, i centrocampisti sono gli ingranaggi che collegano le linee difensive e offensive, spostando la palla e assicurandosi che tutto si muova senza intoppi. I medi di solito vedono più azione durante una partita.

  • 4 o 6 – Centrocampista difensivo (DM): noto anche come centrocampista in attesa, giocano direttamente di fronte ai difensori. Sono responsabili di mantenere la palla fuori dalla propria zona, intercettare i passaggi dell’altra squadra, allontanare la palla dall’avversario e aiutare la propria linea offensiva mantenendo la palla nella zona dell’altra squadra, gestendo i rimbalzi e passando in avanti. In una formazione 3-4-3, il 4 affiancherà il 6 come i due che tengono i medi.
  • 8 – Centrocampista centrale (CM): spesso considerato il ruolo più laborioso, questo giocatore deve essere pronto per azione e può giocare sia in difesa che in attacco, a seconda di dove si trova la palla. Sono responsabili della distribuzione della palla agli altri giocatori, quindi è fondamentale che abbiano una gestione della palla e capacità di passaggio eccezionali. Quando sono in attacco, spesso tirano dalla distanza in porta per aiutare l’attacco. Per adattarsi alla strategia di una squadra, a volte si allineeranno con il 6 in una posizione più difensiva o con il 10 in una formazione più offensiva.
  • 10 – Centrocampista offensivo (AM): il centrocampista offensivo si trova tra centrocampo e linea offensiva. Devono saper segnare gol e dribblare bene per evitare i difensori avversari. Dovrebbero attaccare la palla quando l’altra squadra è in possesso e non restare indietro come le altre posizioni sul campo. Questa posizione è spesso vista come il conduttore in giochi offensivi, dirigendo la palla e creando opportunità di punteggio. Sono i registi.
  • 11/7 – Centrocampista sinistro / destro (LM, RM): noti anche come esterni o centrocampisti esterni, questi giocatori rimarranno larghi, aiutando a tirare la difesa avversaria verso l’esterno per creare spazio per la loro linea offensiva. Dovrebbero avere forti abilità 1 contro 1 in quanto dovranno aggirare i terzini sinistro e destro dell’altra squadra e / o i terzini. Questi giocatori molto probabilmente non avranno la palla molto durante una partita, ma cercheranno invece dei modi per far passare la palla in avanti tramite passaggi incrociati ai compagni di squadra offensivi o tirando in porta essi stessi. Devono darsi da fare e avere molta resistenza per stare al passo con il gioco. A causa del loro ruolo in campo, le ali sono talvolta raggruppate in posizioni offensive o in avanti.

Posizioni calcio offensive

Attaccanti, o attaccanti, sono gli attaccanti principali e giocano più vicino alla porta dell’avversario. Il loro obiettivo principale è segnare il più spesso possibile. Di solito sono i più veloci in campo e devono avere un controllo di palla eccezionale. Dovrebbero essere in grado di effettuare un tiro da tutte le angolazioni, anche direttamente da un passaggio. È anche importante che qualsiasi giocatore offensivo eviti di essere in fuorigioco in qualsiasi momento.

  • 9 – Punta centrale (CF): centravanti e attaccanti possono spesso essere sinonimi. Devono concentrarsi sul punteggio, sia che questo significhi dribblare gli avversari quando hanno la palla o assicurarsi che rimangano aperti per un passaggio quando non lo hanno. Riuscire a mandare il pallone con precisione può davvero tornare utile qui.
  • 9 – Attaccante (S): questo giocatore si posiziona più vicino alla porta dell’altra squadra, davanti al centravanti. Il ruolo principale di un attaccante è segnare. I loro compagni di squadra proveranno a passarli spesso e c’è una pressione costante dalla difesa dell’altra squadra, quindi dovrebbero essere abbastanza veloci da superare i difensori e possedere un gioco di gambe rapido e una gestione precisa della palla per essere più efficaci. Quando la difesa dell’altra squadra è in possesso della palla, gli attaccanti dovrebbero esercitare pressione per aumentare le possibilità di errore del difensore.
  • 10 – Seconda punta (SS): quando viene utilizzata, si siedono proprio dietro il centro in avanti e sono principalmente responsabili della creazione di opportunità di punteggio per altri attaccanti. Dovrebbero essere in grado di proteggere la palla dall’altra squadra e tenerla a bada mentre aspettano che i loro compagni di squadra si posizionino per un buon tiro. Come per qualsiasi posizione offensiva, i secondi attaccanti dovrebbero tirare in porta quando hanno la possibilità e possiedono buone capacità di palla. Anche la direzione può essere molto importante in questa posizione.

IN FORMAZIONE

La varietà di formazioni è limitata solo dal numero di giocatori ammessi in campo, quindi non essere sorpreso di vedere una serie di configurazioni e strategie impiegate. Le responsabilità generali per ogni posizione in campo rimangono le stesse, ma è la capacità di fluire come un’unità e mostrare creatività che rende davvero il calcio un bel gioco.

Ci sono formazioni difensive e offensive e qualsiasi data la formazione può avere più o meno successo, a seconda della configurazione dell’altra squadra. Noterai che il numero di giocatori in una formazione aggiunge solo fino a 10.Questo perché le formazioni riguardano solo i giocatori in campo ed escludono il portiere.

In genere, questi giocatori in campo sono suddivisi in tre zone chiave, con la formazione che viene impostata da dietro in avanti (da difesa a centrocampo a in avanti ). Ciò significa che un 4-4-2 ha quattro giocatori difensivi, quattro centrocampisti e due attaccanti.

A volte gli allenatori divideranno ulteriormente le tre sezioni principali, causando formazioni come 1-4-3-2, con uno spazzino, quattro difensori, tre medi e due attaccanti; o un 4-4-1-1, che ha quattro difensori, quattro medi, un secondo attaccante e un attaccante.

ESEMPI DI FORMAZIONE DI CALCIO

USA Il calcio tende a favorire un 4-3-3. Due varianti comuni della formazione 4-3-3 sono una configurazione difensiva e una configurazione orientata all’attacco, in base a dove si allineano gli 8. Generalmente, l’8 è un giocatore box-to-box, quindi questo può ruotare continuamente nel gioco per reagire allo svolgimento del gioco.

Un’altra formazione popolare nel calcio è il 4-4-2. Questo è comunemente eseguito con una forma a diamante a centrocampo, ma può anche avere un centrocampo piatto.

Tieni presente che queste sono solo alcune formazioni comuni e ce ne sono molte che potresti vedere o usare nel gioco. Ogni allenatore ha uno stile diverso e ci sono diversi modi in cui può scegliere di impostare le formazioni.

PREPARATI PER IL CAMPO

Un colpo di testa ben piazzato non è l’unico modo per ottenere la tua testa nel gioco. Quando conosci le responsabilità chiave di ogni posizione e come influiscono i numeri e le formazioni, puoi iniziare ad applicare la strategia al tuo gameplay. Noterai cosa funziona e cosa no, così potrai modificare il tuo modo di giocare e prendere decisioni rivoluzionarie che possono aiutare te e il tuo team a diventare più efficaci.

Alla fine della giornata , non pensarci troppo. La tua comprensione del gioco migliorerà naturalmente nel tempo. Per ora, scendi in campo, esercitati spesso e divertiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *