Partecipa al sondaggio


Introduzione

L’eruzione polimorfica della gravidanza è un’eruzione cutanea pruriginosa e irregolare che inizia nelle smagliature dell’addome negli ultimi 3 mesi di la gravidanza poi scompare con il parto.

È anche chiamato PUPPP o papule e placche orticarioidi pruriginose della gravidanza.

Eruzione polimorfa della gravidanza

Chi ottiene un’eruzione polimorfa di gravidanza?

L’eruzione polimorfica della gravidanza si verifica in circa 1 gravidanza su 160.

  • È più comune nella prima gravidanza rispetto alle gravidanze successive.
  • È riportato più comunemente nelle donne con la pelle bianca che nelle donne con la pelle nera.
  • Il rischio è maggiore in caso di aumento di peso eccessivo, comprese le nascite multiple (ad esempio gemelli o terzine).
  • Un feto maschio rappresenta un rischio maggiore rispetto a un feto femmina.

Che cosa causa l’eruzione polimorfa della gravidanza?

Si ritiene che l’eruzione polimorfa della gravidanza sia correlata allo stiramento della pelle sull’addome. Lo stretching provoca una risposta immunitaria a causa del danno al tessuto connettivo. A sostegno della teoria delle smagliature ci sono le seguenti osservazioni:

  • La maggior parte dei casi inizia negli ultimi 3 mesi, specialmente nelle ultime 5 settimane quando lo stretching è maggiore.
  • L’eruzione cutanea di solito inizia nelle smagliature intorno all’ombelico dove lo stiramento dell’addome è maggiore.
  • Le gravidanze triplette hanno un rischio più elevato (14%) rispetto alle gravidanze gemellari (2,9%) .

Un’altra teoria considera il traffico a basso livello di cellule fetali all’interno della circolazione della madre, che sembra aumentato nelle donne con eruzione polimorfica della gravidanza, e può persistere per qualche tempo dopo che il bambino ha nato.

Quali sono le caratteristiche dell’eruzione polimorfa della gravidanza?

L’eruzione cutanea inizia solitamente durante il terzo trimestre, nelle ultime settimane di gravidanza. Circa il 15% delle donne con L’eruzione polimorfica della gravidanza riporta che in realtà è iniziata immediatamente dopo il parto.

Piccole papule rosa compaiono per prime nelle smagliature attorno all’ombelico, spesso con un alone pallido attorno a ciascuna papula. Le papule si uniscono per formare grandi, rosse , sono presenti placche urticate (simili ad alveari) e occasionalmente piccole vescicole. L’eruzione si diffonde dall’addome coinvolgere i glutei e le cosce, e talvolta le braccia e le gambe. Le lesioni sopra o sopra il seno sono rare.

L’eruzione polimorfa della gravidanza è molto pruriginosa (pruriginosa) e le pazienti hanno difficoltà a dormire la notte.

Come viene diagnosticata l’eruzione polimorfica della gravidanza?

La storia e i risultati clinici sono generalmente tipici. Non ci sono test specifici. I risultati della biopsia cutanea non sono specifici.

Qual è la diagnosi differenziale per l’eruzione polimorfica di gravidanza?

Le eruzioni cutanee in gravidanza includono quelle che colpiscono le donne non gravide. Un’eruzione cutanea pruriginosa all’inizio della gravidanza è solitamente causata da prurigo della gravidanza o eczema atopico. Quando l’eruzione cutanea inizia nell’ombelico stesso o sono presenti vesciche, può essere presa in considerazione una diagnosi di gestazione pemfigoide. La biopsia cutanea è di conferma.

L’eruzione polimorfa della gravidanza colpisce il bambino?

Raramente, il bambino può nascere con una forma lieve di eruzione polimorfa di eruzione cutanea gravidica, ma presto svanisce. L’eruzione polimorfa della gravidanza non causa altri problemi al bambino.

Quanto dura l’eruzione polimorfica della gravidanza?

L’eruzione polimorfa della gravidanza continua fino al parto, quindi di solito si risolve entro 4– 6 settimane. Raramente, può persistere più a lungo. In alcuni casi, si tratta di prodotti placentari trattenuti.

Qual è il trattamento per l’eruzione polimorfica della gravidanza?

Non esiste un trattamento curativo per l’eruzione polimorfica della gravidanza (a parte il parto! ). I sintomi possono essere controllati utilizzando:

  • Emollienti (creme idratanti) applicati liberamente e frequentemente secondo necessità.
  • Gli steroidi topici applicati in uno strato sottile una o due volte al giorno sui cerotti rossi pruriginosi.
  • Un breve ciclo di steroidi sistemici (p. es., prednisone), in una grave eruzione polimorfica della gravidanza.
  • Antistaminici: le compresse di antistaminici sembrano sicure nella tarda gravidanza (sebbene possano rendere il bambino sonnolento al momento del parto ).

L’eruzione polimorfica della gravidanza può ripresentarsi con gravidanze future?

È molto raro che l’eruzione polimorfica della gravidanza si ripresenti. Se si verifica, è probabile che sia più mite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *