Ordinanza sulla terra del 1785

Molti storici riconoscono le influenze dell’esperienza coloniale nelle ordinanze sulla terra del 1780. I comitati che hanno formulato queste ordinanze sono stati ispirati dalle esperienze coloniali individuali degli stati che rappresentavano. I comitati hanno tentato di attuare le migliori pratiche di tali stati per risolvere il compito a portata di mano. Le township rilevate dalla Land Ordinance del 1785, scrive lo storico Jonathan Hughes, “rappresentavano un amalgama dell’esperienza e degli ideali coloniali”. Due sistemi di terre coloniali geograficamente e ideologicamente distinti erano in competizione in quel momento nella storia: il sistema del New England e il sistema meridionale. Mentre l’influenza principale sull’ordinanza sulla terra del 1785 fu il sistema terrestre del New England dell’era coloniale, caratterizzato dalla sua enfasi sullo sviluppo della comunità e sulla pianificazione sistematica, anche il sistema terrestre del sud estremamente individualista giocò un ruolo.

Anche se il comitato di Jefferson aveva una maggioranza meridionale, raccomandava il sistema di rilevamento del New England. Le township occidentali altamente pianificate e rilevate stabilite nell’ordinanza sulla terra del 1785, furono pesantemente influenzate dagli insediamenti del New England dell’era coloniale, in particolare la terra concedere disposizioni delle ordinanze che dedicavano la terra all’istruzione pubblica e ad altri usi del governo. In epoca coloniale, gli insediamenti del New England contenevano spazi pubblici dedicati per scuole e chiese, che spesso avevano un ruolo centrale nella comunità. Ad esempio, la carta reale del 1751 per Marlboro Vermont fornisce: “una cesoia per il primo ministro insediato, una cesoia a beneficio della scuola per sempre”. L’ordinanza del 1785 fu emanata, gli stati del New England avevano utilizzato le sovvenzioni fondiarie per oltre un secolo per sostenere l’istruzione pubblica e costruire nuove scuole. La clausola del Land Ordinance del 1785 che dedicava il “Lotto numero 16” di ciascuna township occidentale all’istruzione pubblica rifletteva questa esperienza regionale del New England.

Inoltre, l’uso di geometri per tracciare con precisione le nuove township ad ovest l’espansione fu direttamente influenzata dal sistema fondiario del New England, che similmente si basava su topografi e comitati locali per delineare chiaramente i confini delle proprietà. Definite linee di confine della proprietà e un sistema di titoli fondiari stabilito, hanno fornito ai coloniali un senso di sicurezza nella loro proprietà terriera, riducendo al minimo la probabilità di proprietà o controversie sui confini. Questa era una considerazione importante nell’ordinanza sulla terra del 1785. Uno degli scopi principali dell’ordinanza era raccogliere fondi per il governo sempre più insolvente. Fornire sicurezza agli speculatori fondiari nei loro acquisti ha incoraggiato una domanda aggiuntiva per le terre occidentali. Inoltre, la natura organizzata e comunitaria degli insediamenti occidentali, ha permesso al governo di riservare un certo numero di appezzamenti di terreno ben definiti per il futuro sviluppo del governo. Dal momento che il resto della borgata sarebbe stato sviluppato nel momento in cui il governo ha deciso di sviluppare tali terre riservate, c’era già una garanzia incorporata di apprezzamento del valore del terreno per le terre riservate. Ciò ha avuto l’effetto di aumentare il valore dei beni del governo senza ulteriori investimenti da parte del governo.

Il sistema fondiario del New England, mentre l’influenza principale sulle grandi ordinanze fondiarie degli anni Ottanta del Settecento, non era l’unico terreno influenza del sistema. Anche il sistema terrestre meridionale, caratterizzato dall’individualismo e dall’iniziativa personale, ha contribuito a plasmare l’ordinanza. Mentre il sistema terrestre del New England era basato sullo sviluppo basato sulla comunità, il sistema terrestre del sud era basato sul singolo uomo di frontiera che si appropriava della terra non sviluppata per chiamarla propria. Il pioniere del sud rivendicava la proprietà e il geometra locale l’avrebbe demarcata per lui. Il sistema non proteggeva le persone da rivendicazioni concorrenti né istituiva una catena ordinata di titoli. Il processo è stato chiamato “posizione indiscriminata”. Questo sistema incoraggiava gli individui ad accumulare grandi piantagioni invece di stabilirsi in un denso sviluppo comunitario. Questo sistema era supportato dall’uso del lavoro schiavo. Forse la resistenza del comitato contro l’ubicazione indiscriminata e il sostegno a un insediamento di terra limitato e disciplinato era un tentativo implicito di creare una barriera strutturale allo sviluppo di un’economia di piantagione che dipendesse dal lavoro schiavo. Il comitato avrebbe potuto tentare di sradicare efficacemente la schiavitù nel Ovest dopo che Jefferson non riuscì a metterlo fuori legge nell’ordinanza sulla terra del 1784.

Mentre l’ordinanza sulla terra del 1785 creava un sistema di terra in stile New England, l’ordinanza del nord-ovest del 1787 stabiliva come sarebbero state amministrate le township. L’ordinanza del 1787, come l’ordinanza sulla terra del 1785, fu ispirata dagli insediamenti coloniali del New England e manifestò questa influenza incoraggiando ulteriormente il culto della religione e la diffusione dell’istruzione.L’ordinanza del nord-ovest del 1787 affermava: “La religione, la moralità e la conoscenza necessarie per il buon governo e la felicità del genere umano, le scuole e i mezzi di istruzione devono essere incoraggiati per sempre”. Tuttavia, l’ordinanza del nord-ovest del 1787 conteneva anche le caratteristiche meridionali del governo municipale. L’influenza del sud può essere avvertita nelle township occidentali in quanto una volta che la terra federale era dedicata a quella specifica township, la township era relativamente libera dall’influenza del governo federale e la municipalità locale era lasciata a governare se stessa. Ciò si è manifestato anche nell’istruzione pubblica. Una volta che la terra è stata dedicata, l’effettivo sviluppo delle scuole pubbliche era responsabilità del comune locale o dello stato particolare. Sebbene le grandi ordinanze del 1780 stabilissero il quadro per un sistema nazionale di scuole dedicando terre in tutto l’Occidente, lo sviluppo e l’amministrazione devoluti dallo stato e dal governo locale portarono a risultati unici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *