Le proteine in polvere sono sicure durante la gravidanza? Quale marca è la migliore? – Controllo degli alimenti in gravidanza

Se stavi assumendo proteine in polvere prima di rimanere incinta, è normale chiedersi se puoi continuare a prenderlo durante la gravidanza e se è sicuro o benefico per te o il tuo bambino.

Le proteine in polvere possono essere sicure durante la gravidanza, ma scegli polveri “pulite” senza additivi come zucchero, dolcificanti, conservanti e altri prodotti chimici. Un modo migliore per aumentare l’assunzione di proteine durante la gravidanza è mangiare invece una varietà di cibi ricchi di proteine di qualità.

Il modo in cui le proteine in polvere sono regolamentate differisce da paese a paese e gli ingredienti in qualcosa di etichettato ” proteine in polvere “possono anche variare notevolmente.

Questa guida dovrebbe darti una comprensione delle normative del tuo paese e aiutarti a prendere una decisione informata al momento di decidere se assumere proteine in polvere durante la gravidanza.

Tieni presente che molte delle informazioni attuali sulle proteine in polvere durante la gravidanza provengono da aziende che vendono proteine in polvere. Ciò non significa che il loro consiglio sia necessariamente sbagliato, ma potrebbe non essere obiettivo.

Trattate in questo articolo:

Regolamenti nazionali sulle polveri proteiche

Negli Stati Uniti, le proteine in polvere sono regolamentate dalla FDA ( Food and Drug Administration), ma è classificato come “integratore” alimentare o dietetico.

Ciò significa che non è regolamentato allo stesso modo del cibo e spetta agli stessi produttori di proteine in polvere valutare la sicurezza e l’etichettatura della polvere (fonte: FDA).

Nel Regno Unito e nell’UE si tratta di una struttura simile, in cui le aziende di proteine in polvere sono affidabili per produrre un prodotto sicuro. Un sito web per genitori del Regno Unito ha citato un nutrizionista che consigliava che la polvere proteica non era raccomandata in gravidanza, perché molte donne hanno già proteine sufficienti nella loro dieta e consumare una polvere può significare ottenerne troppe (1).

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare ha studiato in modo specifico una proteina del siero di latte proposta e ha notato che era probabile che fosse sicura come alimento, ma solo se il dosaggio e le indicazioni sono stati seguiti (fonte: ESFA).

In Australia e Nuova Zelanda, le proteine in polvere di solito rientrano nella sezione 2.9.4 del codice degli standard alimentari che copre gli integratori sportivi. Il codice dice che tutti questi integratori dovrebbero avere un avviso sull’etichetta, avvisando le donne incinte di evitarne l’uso (fonte: AU Govt).

La legge in Australia è in fase di revisione e presto i supplementi potrebbero essere controllati più strettamente, ma ciò non è ancora confermato (fonte: Dynamic Business).

In Canada, Natural e La direzione dei prodotti sanitari senza prescrizione (NNHPD) significa che la regolamentazione è meglio controllata e tutti i prodotti che sono stati autorizzati per la vendita e considerati sicuri in Canada avranno un codice sull’etichetta (fonte: Canada Health).

Tuttavia, tieni comunque presente che molti integratori in vendita in Canada sono importati o spediti dagli Stati Uniti, dove potrebbero non essere regolamentati allo stesso modo.

Le proteine in polvere sono sicure durante la gravidanza?

Se una polvere proteica è “pulita”, senza molti ingredienti aggiunti, allora è probabile che sia sicura durante la gravidanza, ma ciò non significa che dovresti assolutamente prenderla, e non senza prima consultare il tuo medico.

Ci sono alcuni motivi per cui potresti voler riconsiderare l’assunzione di proteine in polvere durante la gravidanza.

Il primo è che attualmente non ci sono prove scientifiche o studi sugli effetti a lungo termine dell’assunzione di proteine in polvere, anche se non sei incinta (fonte: Harvard Health).

Una delle maggiori preoccupazioni è che ti affidi al produttore e devi avere fiducia che ciò che dicono sull’etichetta sia accurato. Molte proteine in polvere contengono ingredienti aggiunti, inclusi dolcificanti, zuccheri, addensanti o aromi artificiali, alcuni dei quali potrebbero non essere sicuri durante la gravidanza.

Alcuni “ingredienti aggiunti” includono vitamine o minerali. All’inizio sembra un vantaggio, ma anche la qualità di un estratto o di una vitamina può variare.

A meno che tu non presti molta attenzione all’assunzione, assumere una vitamina prenatale e avere una polvere proteica fortificata potrebbe significare che finisci per prendere troppe di uno o più nutrienti. Ciò include i nutrienti che di solito sono “buoni” durante la gravidanza, come il DHA.

Puoi avere “troppe cose buone” e dosi elevate di vitamine normalmente sicure possono essere dannose in gravidanza. Ad esempio, la vitamina A è essenziale ma può essere dannosa in quantità maggiori (fonte: National Institute of Health).

Questo è il motivo per cui, in generale, alle donne incinte viene detto di evitare alimenti o integratori alimentari non destinati specificamente alla gravidanza.

Tipi di proteine in polvere e loro sicurezza durante la gravidanza

La fonte proteica utilizzata per produrre proteine in polvere può variare.Le proteine comuni utilizzate per la preparazione di polveri o frullati proteici sono:

  • Siero di latte
  • Canapa
  • Riso
  • Uovo
  • Piselli
  • Patate

Non c’è nulla di direttamente dannoso in nessuna delle fonti proteiche di cui sopra durante la gravidanza, quindi dipende dalle preferenze personali o dal fatto che tu ‘ stai seguendo una dieta vegana o vegetariana.

Quando si tratta di proteine in polvere durante la gravidanza, ciò che è più importante è scegliere una polvere proteica pulita senza additivi. Tuttavia, non tutte le polveri sono “pulite” anche quando sono etichettate come tali.

Nel 2018 il progetto Clean Label ha testato oltre 130 polveri proteiche più vendute in commercio negli Stati Uniti. Hanno scoperto che molti di loro erano contaminati da sostanze nocive come piombo (75% di quelli testati), cadmio (74%) e BPA (55%) (Fonte: Libro bianco CLP).

Sorprendentemente, anche le polveri proteiche a base vegetale e organiche (spesso commercializzate come proteine in polvere vegane o vegetariane) tendevano a contenere più contaminanti rispetto alle alternative come quelle a base di uova (fonte: CLP).

Proteine di soia in polvere durante la gravidanza

Le uniche proteine in polvere che potresti voler evitare sono le proteine di soia, poiché le proteine di soia (chiamate anche isolate di proteine di soia) contengono fitoestrogeni, che imitano gli estrogeni nel body (fonte: PubMed).

Il suo pieno effetto, se del caso, sulla gravidanza è sconosciuto, quindi è meglio evitare grandi quantità di proteine di soia fino a quando non verranno alla luce ulteriori studi.

Fonti di proteine dal cibo anziché dalla polvere

Il risultato è che è meglio ottenere le tue proteine da una varietà di fonti alimentari di alta qualità durante la gravidanza, piuttosto che da una polvere o un integratore. Per fortuna le proteine sono generalmente abbastanza facili da aggiungere alla nostra dieta.

Quando sei incinta, il tuo fabbisogno proteico è di circa 75 – 100 g al giorno (fonte: APA).

Esempi di buone fonti alimentari proteiche includono:

  • Pesce a basso contenuto di mercurio
  • Uova sode o comunque completamente cotte
  • Noci e semi
  • Fagioli / legumi (ad es. Ceci, lenticchie)
  • Carne magra e di qualità (ad es. Manzo nutrito con erba o pollo allevato al pascolo)

Sebbene le proteine siano essenziali in gravidanza, non c’è alcun beneficio per te o il tuo bambino nell’assumere una dose di proteine più alta di quella necessaria (fonte: Cochrane Systematic Review).

Quando hai bisogno di proteine in polvere per integrare la tua dieta

Naturalmente ci possono essere ragioni per cui devi ricorrere alle proteine in polvere come integratore alimentare durante la gravidanza.

Questi motivi possono includere:

  • Se soffri di nausea estrema o nausea mattutina e un frullato di proteine è una delle cose che sei in grado di tollerare
  • Se sei vegano o vegetariano e utilizzi polveri per integrare il tuo apporto proteico
  • Se hai intolleranze, allergie o altre esigenze dietetiche che ti impediscono di mangiare molte altre fonti proteiche

In questi casi, scegli una polvere di qualità senza zucchero senza ingredienti aggiunti.

Quali proteine in polvere sono le migliori per le donne incinte?

Poiché le esigenze nutrizionali di ognuno sono diverse, non esiste una singola polvere proteica “migliore” per le donne incinte e dovresti sempre contattare il tuo medico prima di aggiungere integratori alla tua dieta.

Se devi utilizzare proteine in polvere per uno dei motivi indicati in precedenza in questo articolo, dovrai sapere cosa cercare quando acquisti una polvere proteica di qualità.

Alcuni suggerimenti sono:

  • Scegli una versione senza zucchero / senza zuccheri aggiunti. Tieni presente che non è sempre indicato come “zucchero” sull’etichetta, potrebbe essere un dolcificante o un’altra forma. Le proteine in polvere aromatizzate contengono quasi sempre molto zucchero. Considera il contenuto di carboidrati come un altro modo per controllare gli zuccheri, anche se sono “naturali”.
  • Evita gli additivi, anche quelli che sembrano “buoni” come vitamine e minerali. Se stai assumendo anche una vitamina prenatale, potresti facilmente assumere troppe sostanze nutritive, vitamine o minerali senza rendertene conto.
  • Optare per proteine in polvere senza conservanti, addensanti, “stabilizzanti” o altri ingredienti aggiunti simili. Alcuni di questi sono controversi ed è meglio evitare, come la carragenina o la leticina di soia e l’isolato.
  • Ricorda che “100% naturale” non significa 100% sicuro.
  • Un buon consiglio è quello di scegliere marche di proteine in polvere che abbiano una certificazione aggiuntiva. Un buon punto di partenza è il Clean Label Project, che verifica la presenza di contaminanti, e l’etichetta “Certified for Sport” di NSF, che controlla anche gli ingredienti di alcune marche .

Molte donne incinte spesso desiderano controllare una particolare marca di proteine in polvere, chiedendo se è sicura per la gravidanza.Ecco i più popolari interrogati:

  • Arbonne
  • Assicurati
  • Nestlé
  • Amway
  • Orgain
  • Olly

Al momento in cui scrivo, nessuno dei marchi di cui sopra produce una polvere proteica che non abbia almeno alcuni ingredienti aggiunti.

Questo non vuol dire che non siano sicuri: in effetti, alcuni produttori affermano esplicitamente sul loro sito che i loro prodotti sono adatti alle donne incinte, ma potresti voler leggere l’etichetta di ogni sapore o formulazione prima di decidere se è per te.

Marche di polvere “pulita” senza ingredienti aggiunti

Dopo aver cercato tra dozzine di proteine in polvere, sono riuscito a mettere insieme un elenco ristretto di proteine polveri che contengono solo ingredienti minimi e hanno un punteggio elevato nella revisione delle polveri proteiche del progetto Clean Label.

Questa non è una raccomandazione o un’approvazione dei seguenti prodotti poiché le esigenze dietetiche di tutti variano, ma questo dovrebbe farti risparmiare la fatica di leggere un sacco di etichette degli ingredienti e aiutarti a fare una scelta informata.

Se sei vegano o vuoi semplicemente qualcosa con un solo ingrediente, Now Foods produce una polvere proteica a base di piselli e ha entrambi una versione biologica e non biologica. L’unico ingrediente è la proteina dei piselli, e il gioco è fatto.

Jay Robb’s Unflavored Egg Protein (visualizzalo su Amazon) contiene solo leticina di girasole (non di soia) e flash-pas albume d’uovo teurizzato in polvere e nient’altro.

Le proteine del siero di latte non aromatizzate di Jarrow Formula sono simili e contengono solo leticina di girasole e proteine del siero di latte derivate dal latte. Visualizzalo sul loro sito.

Le proteine in polvere fatte in casa sono sicure durante la gravidanza?

L’altra opzione oltre all’acquisto di prodotti di marca (spesso costosi) è, ovviamente, preparare tu stesso le proteine in polvere: in questo modo saprai cosa c’è dentro e avrai un maggiore controllo sugli ingredienti.

Le proteine in polvere fatte in casa di solito sono sicure in gravidanza, ma le considerazioni sul non consumare troppe proteine sono le stesse.

Non esiste una regola rigida e veloce su cosa mettere in una polvere proteica fatta in casa, ma gli ingredienti comuni sono:

  • Arachidi tostate
  • Semi e legumi
  • Latte in polvere in polvere (alcune persone lo aggiungono per consistenza)
  • Avena o riso macinati

Ci sono molte ricette in giro, su entrambi i blog e Youtube. Eccone uno popolare a base di noci di Fusion Cooking:

Nel complesso, se hai bisogno di utilizzare proteine in polvere per motivi dietetici o desideri semplicemente un frullato proteico di tanto in tanto, cerca la massima qualità, la più pulita proteine in polvere che puoi e sii consapevole di quante proteine e altri additivi stai effettivamente ricevendo.

Potresti anche essere interessato a:

  • Se la radice di maca e la polvere di maca sono sicure in gravidanza
  • La guida definitiva al tè in foglie di lampone rosso quando incinta
  • Cosa c’è da sapere sul consumo di latte di mandorle durante la gravidanza

Questo articolo è stato esaminato e approvato per la pubblicazione in linea con la nostra politica editoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *