Le origini dei nomi di tutte e 30 le squadre della MLB

Con l’inizio della stagione della Major League Baseball, ecco il resoconto di come le 30 squadre del campionato hanno ottenuto i loro nomi.

Arizona Diamondbacks

Norm Hall / Getty Images

Nel 1995, il gruppo di proprietà del franchise di espansione ha chiesto ai fan di votare da un elenco di soprannomi che inclusi Coyote, Diamondbacks, Phoenix, Rattlers e Scorpions. Diamondbacks, un tipo di serpente a sonagli del deserto, è stato il vincitore, risparmiando a tutti l’incredibile possibilità di una squadra situata a Phoenix, in Arizona, chiamata Arizona Phoenix.

Atlanta Braves

Mitchell Layton / Getty Images

The Braves, che ha giocato a Boston e Milwaukee prima di trasferirsi ad Atlanta nel 1966, fa risalire il loro soprannome al simbolo di una macchina politica corrotta. James Gaffney, che divenne presidente della franchigia della National League di Boston nel 1911, era un membro della Tammany Hall, la macchina del Partito Democratico che controllava la politica di New York per tutto il XIX secolo. Il nome Tammany deriva da Tammamend, un indiano della Valle del Delaware chief. La società adottò un copricapo indiano come emblema ei suoi membri divennero noti come Braves. Lo scrittore sportivo Leonard Koppett descrisse la decisione di Gaffney di rinominare la sua squadra, che era stata conosciuta come le colombe, in una lettera del 1993 al New York Times: “Non sarebbe carino chiamare la squadra i” Braves “, sventolando questo simbolo dei Democratici sotto gli aristocratici Bostoniani? Non avrebbe disturbato i fan. E non lo fece, specialmente dopo che i Braves conquistarono la Philadelphia Athletics nelle World Series del 1914.

Baltimore Orioles

Patrick Smith / Getty Images

Quando i St. Louis Browns si trasferirono a Baltimora nel 1954, il franchise fu ribattezzato con lo stesso soprannome della squadra di Baltimora che dominava la vecchia National League alla fine del 1890. Quella squadra, che comprendeva artisti del calibro di Wee Willie Keeler e John McGraw, prendeva il nome dall’uccello di stato del Maryland. I colori arancione e nero dell’uccello Oriole maschio ricordavano i colori sullo stemma di Lord Baltimore.

Boston Red Sox

La squadra che divenne nota come Red Sox iniziò a giocare “” indossando calzini blu scuro, non meno “” come classifica er membro della American League nel 1901. Senza soprannome ufficiale, la squadra veniva chiamata da una varietà di pseudonimi, inclusi Boston e americani, come in American League. Nel 1907, il proprietario americano John Taylor annunciò che la sua squadra stava adottando il rosso come suo nuovo colore dopo che la divisa della National League di Boston era passata a divise completamente bianche. La squadra di Taylor divenne nota come Red Sox, un nome reso popolare dai Cincinnati Red Calze del 1867-1870 e usate dalla franchigia della National League di Boston dal 1871 al 1876.

Chicago Cubs

Norm Hall / Getty Images

La prima squadra di baseball professionale di Chicago era conosciuta come Chicago White Stockings. Quando la squadra iniziò a vendere i suoi giocatori esperti alla fine degli anni 1880, i giornali locali iniziarono a fare riferimento al club come Anson “s Colts, un riferimento al roster di giovani giocatori di Cap Anson. Nel 1890, Colts aveva preso piede e la squadra di Chicago aveva un nuovo soprannome. Quando Anson lasciò la squadra nel 1897, i Colts divennero noti come gli orfani, un soprannome deprimente se mai ce ne fosse uno. Quando Frank Selee assunse le funzioni manageriali di L’elenco giovanile di Chicago nel 1902, un giornale locale soprannominò la squadra i Cubs e il nome rimase.

Chicago White Sox

Jon Durr / Getty Images

Nel 1900, Charles Comiskey trasferì i St. Paul Saints nel South Side di Chicago. La squadra adottò l’ex soprannome dei suoi futuri rivali (i Cubs) e divenne White Stockings, che fu abbreviato in White Sox pochi anni dopo che il club si unì alla Lega americana nel 1901.

Cincinnati Reds

Kirk Irwin / Getty Images

Le calze rosse di Cincinnati, così chiamate perché indossavano calzini rossi, furono la prima squadra di baseball apertamente tutta professionistica. Nel 1882 , L’ingresso di Cincinnati nella neonata American Association prese lo stesso nome e lo mantenne dopo essere passato alla National League nel 1890.Red Stockings alla fine divenne Redlegs e Redlegs fu abbreviato in Reds. Prima della stagione 1953, i funzionari del club annunciarono che la squadra sarebbe stata nuovamente ufficialmente conosciuta come Cincinnati Redlegs. Più o meno nello stesso periodo, la squadra ha temporaneamente rimosso i “Rossi” dalle sue uniformi. Come riportato dall’AP nel 1953, “Il significato politico della parola” Rossi “in questi giorni e il suo effetto sul cambiamento non è stato discusso dalla direzione.”

Cleveland Indians

Gregory Shamus / Getty Images

La squadra di baseball di Cleveland era originariamente soprannominata Naps dopo il famoso giocatore-manager Napoleon Lajoie, quindi quando la squadra ha tagliato i legami con Lajoie dopo la stagione 1914, era alla ricerca di un nuovo nome. Funzionari del club e scrittori sportivi concordarono sugli indiani nel gennaio 1915. Il “miracoloso trionfo delle World Series dei Boston Braves potrebbe essere stato parte dell’ispirazione dietro il nuovo soprannome di Cleveland”.

Colorado Montagne Rocciose

Christian Petersen / Getty Images

Quando i funzionari della squadra hanno annunciato che l’expansi di Denver La squadra iniziò a giocare nel 1993 come Colorado Rockies, alcuni fan non poterono fare a meno di chiedersi perché la squadra stesse adottando lo stesso soprannome dell’ex franchigia NHL della città, che in media ha ottenuto 19 vittorie a stagione dal 1976 al 1982. “Penso che per noi confrontare una franchigia di hockey fallita 10 anni fa non abbia senso”, ha detto il CEO di Rockies John Antonucci. “Siamo fermamente convinti che Colorado Rockies potrebbe essere uno dei nomi più forti in tutti gli sport professionistici”. Secondo i sondaggi condotti dai quotidiani di Denver, i fan hanno preferito il soprannome Bears, che era stato usato dai più famosi di Denver. squadra della lega minore. “Il nome che abbiamo scelto è” forte, duraturo, maestoso “, ha detto Antonucci.

Detroit Tigers

Dustin Bradford / Getty Images

La squadra originale di baseball della lega minore di Detroit era ufficialmente conosciuta come i Wolverines. Il club era anche chiamato Tigers, il soprannome dei membri della più antica unità militare del Michigan, il 425 ° reggimento di fanteria della Guardia Nazionale, che combatté nella Guerra Civile e nella Guerra ispano-americana. Quando Detroit si unì alla neonata Lega americana nel 1901, la squadra ricevette il permesso formale dal reggimento, noto come Detroit Light Guard, di usare il suo simbolo e soprannome.

Houston Astros

Ezra Shaw / Getty Images

La squadra di baseball di Houston era originariamente conosciuta come Colt .45 “, ma il presidente della squadra, il giudice Roy Hofheinz, fece un cambiamento” al passo con i tempi “nel 1965. Citando Lo status di Houston come “la capitale mondiale dell’era spaziale”, Hofheinz si stabilì su Astros. “Con il nostro nuovo stadio a cupola, pensiamo che renderà Houston anche la capitale mondiale dello sport”, ha detto Hofheinz. Il cambiamento è stato probabilmente motivato anche dalle pressioni della Colt Firearms Company, che si è opposta all’uso del soprannome Colt .45.

Kansas City Royals

Jason Miller / Getty Images)

Quando Kansas City ottenne un franchising di espansione nel 1969, i dirigenti del club scelsero Royals tra più di 17.000 iscrizioni in un concorso nome-squadra. Sanford Porte, uno dei 547 fan che hanno presentato Royals, si è aggiudicato un viaggio interamente pagato all’All-Star Game. Porte ha presentato il nome a causa della posizione di “Kansas City” come principale mercato di rifornimenti e mangiatoie della nazione e per il Royal Livestock and Horse Show, noto a livello nazionale. Royalty sta per il meglio, questo “è un altro motivo”. Casualmente, Kansas La squadra della Negro League della città è stata soprannominata Monarchs.

Los Angeles Angels of Anaheim

Dustin Bradford / Getty Images

Los Angeles ha guadagnato una seconda squadra della major league nel 1961 quando i Los Angeles Angels sono entrati nella American League. Il soprannome era stato usato dalla “squadra della Pacific Coast League di Los Angeles dal 1903 al 1957. La squadra fu ribattezzata California Angels nel 1965 e divenne Anaheim Angels dopo che la Walt Disney Company prese il controllo della squadra nel 1997. Mentre la squadra” s contratto di locazione con la città richiede che Anaheim faccia parte del nome della squadra, il proprietario Arte Moreno ha cambiato il nome della squadra per includere Los Angeles nel 2005 nella speranza di entrare nel mercato dei media di Los Angeles. Il risultato è uno dei nomi più assurdi in tutti gli sport professionistici.

Los Angeles Dodgers

Harry How / Getty Images

I Dodgers fanno risalire le loro radici a Brooklyn, dove la squadra era conosciuta come i Bridegrooms, i Superbas e, a partire dal 1911, i Trolley Dodgers. Il soprannome dei Dodgers faceva riferimento ai pedoni che schivavano i carrelli che trasportavano i passeggeri per le strade di Brooklyn. Mentre la squadra era conosciuta come i Robins dal 1914 al 1931, in onore del leggendario manager Wilbert Robinson, il soprannome tornò a Dodgers quando Robinson si ritirò. Quando Walter O “Malley trasferì la franchigia a Los Angeles dopo la stagione 1957, scelse di mantenere il nome.

Miami Marlins

Rob Foldy / Getty Images

I Marlins prendono il nome dalla lega minore Miami Marlins che ha chiamato la casa del sud della Florida dal 1956-1960, 1962-1970 e 1972-1988. Il proprietario Wayne Huizenga sperava di dare la sua squadra di espansione, che è entrata il campionato nel 1993, più attrattiva regionale includendo la Florida nel nome. Tuttavia, quando i Marlins si sono trasferiti nel loro nuovo stadio solo per il baseball nel 2012, sono diventati i Miami Marlins.

Milwaukee Brewers

Il soprannome dei Brewers, un cenno all’industria della birra di Milwaukee, fu usato di tanto in tanto da varie squadre di baseball di Milwaukee durante la fine del XIX secolo. Quando l’espansione Seattle Pilots si trasferì a Milwaukee dopo una stagione fallita nel 1969, il team adottò il tradizionale soprannome Brewers sotto la proprietà di Bud Selig.

Minnesota Twins

Minneapolis e St. Paul, che sono separate dal fiume Mississippi e conosciute collettivamente come le città gemelle, hanno discusso per anni su dove un team di espansione in Minnesota, se uno fosse arrivato, avrebbe chiamato casa. Quando i Washington Senators si trasferirono a Minneapolis nel 1961, i dirigenti del club stabilirono Twins come soprannome della squadra e svelarono un emblema che mostrava due giocatori di baseball con le mani giunte davanti a un’enorme palla da baseball.

New York Mets

Jim McIsaac / Getty Images

I funzionari della squadra hanno chiesto ai fan di scegliere un soprannome tra i 10 finalisti quando New York si è aggiudicata una franchigia di espansione della National League nel 1961. I finalisti erano Avengers, Bees, Burros, Continentals, Jets, Mets, NYBS, Rebels, Skyliner e Skyscrapers. Il team ha ricevuto 2.563 voci inviate, che includevano 9.613 suggerimenti e 644 nomi diversi. Mets è stato il clamoroso vincitore, seguito da due soprannomi che non erano “tra i 10 suggerimenti del team”: Empires e Islanders. Come ha osservato il New York Times, “ciò che i fan chiameranno la squadra quando inizierà a giocare, ovviamente, dipenderà in parte da come si comporta”. Uno dei motivi per cui i funzionari della squadra hanno scelto Mets è stato perché “ha una brevità che delizierà gli scrittori dei titoli. “Un altro motivo era la storica associazione di baseball del soprannome. I New York Metropolitans, spesso chiamati Mets, giocarono nell’American Association dal 1883 al 1888.

New York Yankees

Ronald Martinez / Getty Images

Nel 1903, i Baltimore Orioles originali si trasferirono a New York, dove divennero gli Highlanders. Come era comune all’epoca, la squadra, che giocava nella American League, era anche conosciuta come New York Americans. L’editore della New York Press Jim Price ha coniato il soprannome di Yanks, o Yankees, nel 1904 perché era più facile inserirsi nei titoli dei giornali.

Oakland Athletics

Thearon W. Henderson / Getty Images

Il soprannome di atletica leggera è uno dei più antichi nel baseball, risalente ai primi anni ’60 dell’Ottocento e all’Athletic Baseball Club di Philadelphia. Nel 1902, il manager dei New York Giants John McGraw si riferì alla squadra dell’American League di Filadelfia come un “elefante bianco”. Il leggero fu raccolto da un reporter di Philadelphia e l’elefante bianco fu adottato come logo principale della squadra. Il soprannome e il logo dell’elefante furono mantenuti quando la squadra si trasferì a Kansas City nel 1955 e ad Oakland nel 1968.

Philadelphia Phillies

Mitchell Leff / Getty Images

Fondato nel 1883 come i Quaccheri, il franchise cambiò il suo soprannome in Filadelfia , che presto divenne Phillies. Il nuovo proprietario Robert Carpenter tenne un concorso per rinominare la squadra nel 1943 e Blue Jays fu selezionato come vincitore. Mentre la squadra ha indossato una toppa Blue Jay sulle sue uniformi per un paio di stagioni, il soprannome non è riuscito a prendere piede.

Pittsburgh Pirates

Justin Berl / Getty Images

Dopo il crollo della Players “League nel 1890, il club di Pittsburgh della National League ingaggiò due giocatori, tra cui Lou Bierbauer, che i Philadelphia Athletics avevano dimenticato di inserire nella loro lista di riserva. Un giornalista sportivo di Filadelfia ha affermato che Pittsburgh “ha piratato via Bierbauer” e che il soprannome dei Pirati è nato.

San Diego Padres

Norm Hall / Getty Images

Quando a San Diego fu assegnata una squadra di espansione nel 1969, il club adottò il soprannome della squadra della Pacific Coast League della città, i Padres. Il soprannome, che in spagnolo significa padre o prete, era un riferimento a San Lo status di Diego come prima missione spagnola in California.

San Francisco Giants

Christian Petersen / Getty Images

Il nuovo Gli York Giants si trasferirono a San Francisco nel 1957 e mantennero il loro soprannome, che risale al 1885. Fu durante quella stagione, secondo la leggenda, che il manager del New York Gothams Jim Mutrie si riferì a h sono i giocatori come i suoi “giganti” dopo una travolgente vittoria su Philadelphia.

Seattle Mariners

Tom Pennington / Getty Images

Mariners è stato il vincitore tra più di 600 suggerimenti in un concorso nome-squadra per il franchise di espansione di Seattle nel 1976. Diversi fan hanno presentato il soprannome Mariners, ma il team ha stabilito che Roger Szmodis di Bellevue ha fornito la ragione migliore. “Ho selezionato Mariners a causa della naturale associazione tra il mare e Seattle e la sua gente, che ne è stata sfidata e ricompensata”, ha detto Szmodis, che ha ricevuto due abbonamenti e un viaggio completamente pagato a un americano Città della lega sulla costa occidentale.

St. Louis Cardinals

Jim Rogash / Getty Images

Nel 1899, il St. Louis Browns divenne il St. Louis Perfectos. Quella stagione, Willie McHale, un editorialista per la Repubblica di St. Louis, avrebbe sentito una donna riferirsi alle calze rosse della squadra come una “bella sfumatura di Cardinale”. McHale includeva il soprannome in la sua colonna ed è stato un successo immediato tra i fan. La squadra ha ufficialmente cambiato il suo soprannome nel 1900.

Tampa Bay Rays

Brian Blanco / Getty Images

Vince Naimoli, proprietario di Il team di espansione di Tampa Bay, ha scelto Devil Rays tra più di 7.000 suggerimenti presentati dal pubblico nel 1995. La reazione non è stata positiva. “Finora, ho” messo in campo circa 20 telefonate per protestare contro Devil Rays, e la maggior parte dei chiamanti si sono descritti come cristiani arrabbiati per la parola diavolo “, ha detto un giornalista del Tampa Tribune a un giornalista meno di una settimana dopo l’annuncio del soprannome. Secondo quanto riferito, Naimoli voleva soprannominare la sua squadra Sting Rays, ma era un marchio registrato da una squadra della Hawaiian Winter League. La squadra ha abbandonato il “Diavolo” dopo la stagione 2007 e la maledizione che aveva afflitto il franchise nel decennio precedente è stata apparentemente revocata, poiché Tampa Bay ha fatto una corsa sorprendente alle World Series la stagione successiva.

Texas Rangers

Richard Rodriguez / Getty Images

Una seconda franchigia chiamata Senators lasciò Washington nel 1972, questa volta per Arlington, in Texas. Il proprietario Robert Short ha ribattezzato la squadra Rangers dopo che l’agenzia delle forze dell’ordine del Texas formata sotto Stephen F. Austin negli anni 1820.

Toronto Blue Jays

Tom Szczerbowski / Getty Images)

Sono state ricevute più di 30.000 voci durante un nome di cinque settimane- il concorso di squadra. Una giuria di 14 giudici, inclusi 10 membri dei media di Toronto, ha selezionato 10 finalisti. Da quella lista, il consiglio di amministrazione del club ha optato per i Blue Jays. “I Blue Jays sono stati ritenuti i più appropriati degli ultimi 10 nomi presentati”, secondo una dichiarazione rilasciata dal presidente del consiglio, R. Howard Webster. “La ghiandaia blu è un uccello nordamericano, di colore blu brillante, con rivestimento bianco e un anello al collo nero. È forte, aggressivo e curioso. Osa affrontare tutti gli altri, ma è con i piedi per terra, coraggioso e di bell’aspetto. “

Washington Nationals

Patrick Smith / Getty Images

La squadra di baseball originale di Washington era intercambiabile denominati Senators and Nationals, o in breve Nats, per la maggior parte del tempo nel Distretto prima di trasferirsi in Minnesota nel 1960. Il franchise di espansione di Washington del 1961 era noto quasi esclusivamente come Senators fino a quando non si trasferì in Texas dopo la stagione 1971 . Quando i Montreal Expos si sono trasferiti nella capitale della nazione nel 2005, la squadra ha ripreso il soprannome di Nationals.

Questo post è apparso originariamente nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *