Insetti che troverai nell’acqua

Che tu sia al lago o in piscina quest’estate, è molto probabile che entrerai in contatto con alcuni insetti amanti dell’acqua. non vuoi avvicinarti troppo ad alcuni, molti sono innocui. Ecco uno sguardo a cinque dei più comuni che vedrai.

Zanzare


Odiamo tutti queste sanguisughe ronzanti i cui morsi risucchiano il divertimento da ogni occasione e lasciano prurito per giorni. Inoltre, possono trasportare malattie come il virus del Nilo occidentale, la febbre dengue e varie forme di encefalite e, più di recente, virus Zika. Le zanzare depongono le uova in acqua stagnante vicino a stagni, laghi e fiumi o ovunque si sia raccolta l’acqua piovana, come grondaie intasate, vecchi pneumatici e aree con drenaggio inadeguato. Ecco perché potresti trovare zanzare violare il tuo spazio personale mentre aspetti il prossimo turno di wakeboard.

Miglior difesa:

  • Elimina l’acqua stagnante intorno alla tua proprietà.
  • Applica correttamente un repellente per zanzare approvato dall’EPA che contiene DEET per ridurre le possibilità che le zanzare ti mordano.
  • Copri la pelle esposta come preferisci con indumenti larghi.

Water Striders


Vedrai questi ragazzini sfrecciare sulla superficie di laghi, stagni, piscine, paludi e altri corpi di acqua naturale. Assomigliano a grandi zanzare o ragni e alcuni hanno ali che potrebbero consentire loro di trovare la strada per la tua piscina. Appartenenti alla famiglia Gerridae, questi insetti hanno minuscoli peli sulle zampe che consentono loro di sopportare la tensione che si verifica quando le molecole d’acqua si uniscono sulla superficie dell’acqua. Oltre a questo trucco, le loro gambe consentono loro di afferrare la preda, comprese le larve di zanzara. Quindi, se li vedi in giro per la tua casa sul lago, sappi che probabilmente ti stanno facendo un favore.

Migliore difesa:

Nessuna necessaria. Non c’è motivo di temere queste piccole creature acquatiche.

True Water Bugs aka “Toe Biters”


Capace di raggiungere quattro pollici di lunghezza, queste creature sono anche chiamate insetti acquatici giganti. Il più delle volte trovato in stagni e laghi, il Lethocerus Americanus può scatenare un morso doloroso sulla loro preda preferita: altri insetti, pesci, rettili, anfibi e altre creature nei loro habitat acquatici. Sono anche noti per aver occasionalmente afferrato un dito del piede di umani che cercano di godersi l’acqua, guadagnandosi il nome di “morditori dei piedi”. Dopo aver assicurato la loro preda, questi insetti acquatici iniettano un enzima digestivo velenoso per aiutare a uccidere e abbattere il loro pasto. sappi che questi insetti sono più interessati ad altri pasti più gestibili che a esseri molto più grandi, come gli umani.

Migliore difesa:

  • Presta attenzione a ciò che ti circonda mentre nuoti in stagni o laghi.
  • Non raccogliere o interferire con insetti acquatici giganti che sembrano essere morti. Fingere di essere morti è una delle loro tattiche di difesa che consente loro di ingannare i nemici e colpire inaspettatamente.

Libellule


Questi meravigliosi insetti hanno corpi lunghi e segmentati, due serie di ali e occhi enormi e cristallini. La maggior parte sono lucide, quasi metalliche. Le libellule tendono a stare vicino all’acqua, dove si accoppiano e depongono le uova. Dopo che le uova si schiudono, i piccoli – chiamati naiadi – vivono per un po ‘nell’acqua, dove si nutrono di larve di zanzara e altri insetti acquatici. Più tardi, le naiadi strisciano fuori dall’acqua, la loro pelle si spacca ed emerge la libellula adulta.

Miglior difesa:

Nessuna necessaria. Le libellule sono creature preziose che si nutrono di zanzare e mosche e sono innocue per l’uomo.

Ragni pescatori


Sembrano un molto simile ai ragni lupo – sfocato, marrone grigiastro – ma i ragni da pesca sono molto più grandi, di dimensioni variabili da un quarto a mezzo pollice per i maschi e da mezzo pollice a un pollice per le femmine. L’apertura della gamba di una femmina può raggiungere fino a quattro pollici, circa la larghezza del palmo della tua mano. Come lo strider d’acqua, il ragno pescatore ha un pelo idrofobo che gli consente di scivolare sull’acqua, dove tira imboscate agli insetti acquatici e persino ai piccoli pesci.

Migliore difesa:

Nessuno necessario. Sebbene coloro che soffrono di aracnofobia potrebbero non essere d’accordo, i ragni pescatori non sono considerati parassiti in quanto “è improbabile che si avvicinino a te o entrino in casa tua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *