Ho bevuto birra scura per una settimana per aumentare la mia scorta di latte, ed ecco cosa è successo

Mio figlio ora ha quasi 17 mesi e lo sto ancora allattando. Anche se sono stata con successo la sua unica fonte di nutrimento liquido per i primi sei mesi della sua vita, la mia scorta ha recentemente fatto un tuffo dopo uno stressante trasloco familiare, e io “ho dovuto integrare. Mio figlio è in grado di bere latte artificiale da una tazza sippy come un campione, ma nel mio sforzo di essere la migliore mamma di sempre, mi sono assicurata di allattarlo almeno una volta al giorno, o più spesso se è schizzinoso. Di recente, ha avuto una febbre indotta dalla dentizione che essenzialmente mi ha messo in servizio di pattuglia infermieristica ininterrotta. Ben presto, mi sono ritrovato letteralmente steso, i miei seni sgonfiati come borse tristi, spingendomi a cercare hack per aumentare la propria produzione di latte. . Ecco perché di recente ho bevuto birra scura per una settimana per aumentare la mia scorta.

Non avevo mai pensato di aumentare la mia produzione di latte prima, perché non pensavo di doverlo fare. Lo pensavo finché mio figlio allattato quotidianamente, la stimolazione dei miei capezzoli sarebbe sufficiente per mantenere il flusso in corso. Sulla base dei risultati recenti, tuttavia, allattarlo quando si sveglia la mattina e quando esce la sera non è sufficiente per mantenere la mia scorta. .

Quindi ho cercato modi per aumentare la produzione di latte e mi sono concentrato sugli alimenti che erano facilmente disponibili per me. Ho letto che il tè al latte materno aveva un sapore schifoso e il fieno greco sembrava spaventoso, quindi ho setacciato le pagine dei risultati di ricerca finché una parola familiare non ha attirato la mia attenzione: birra scura. Perfetto! È una cosa che già adoro bere, e anche se l’alcol è costoso dove vivo, questo mi è sembrato un motivo sufficiente per spendere un po ‘.

L’intero concetto di bere birra per produrre più latte sembrava troppo bello per essere vero. Sì, la birra contiene orzo, che ha po lisaccaride, un carboidrato che stimola la prolattina, un ormone che stimola la produzione di latte. È anche vero che si dice informalmente che il lievito, che si trova nella birra, sia un galattagogo (AKA un alimento o un farmaco che promuove un migliore flusso del latte materno), ma non ci sono prove scientifiche sufficienti per supportarlo. Alla fine della giornata, la birra contiene alcol, “l’alcol inibisce il riflesso di espulsione del latte”, come dice chiaramente a Romper la consulente per l’allattamento Danielle Downs Spradlin, che gestisce gli Oasis Lactation Services. Avverte inoltre che il consumo cronico di alcol è associato allo svezzamento precoce e può anche influenzare il programma di sonno del bambino, tra le altre cose. La buona notizia per gli amanti della birra? “Le birre analcoliche possono fornire calorie extra, il che può essere utile per una mamma che ha difficoltà a mantenere il peso o ad accedere a cibi nutrienti”, dice Spradlin.

Volevo provarlo, però. Volevo vedere se bere birra scura avrebbe funzionato per me come presumibilmente per le altre mamme. Non è che mi sarei trasformato in un segugio da un giorno all’altro.

The Experiment

Ho deciso di bere una lattina di Guinness ogni sera per una settimana e di pompare per dieci minuti non appena mi sono alzato la mattina. Non ho davvero pompato da anni (solo durante un recente viaggio da solista in cui ho pompato e scaricato per mantenere il mio flusso in corso) da quando il mio bambino beve comunque il latte artificiale, ma era l’unico modo per determinare quanto latte stavo preparando gli scopi di questo esperimento.

Giorno 0 / Pre-birra: una lattina notturna di Guinness suona bene

Latte pompato: 85 ml, o circa 3 once

Tre once in realtà non lo sono male, soprattutto considerando che dovevo alzarmi all’una di notte per pompare perché mio figlio stava urlando a squarciagola ed ero ancora intontito. Va notato che la mia pompa funziona a 110 V e vivo a Singapore, dove la norma è 220 V, quindi ho dovuto farla funzionare a batteria, il che la rende più debole. Non stavo assumendo latte con la mia impostazione abituale, quindi ho dovuto alzarlo.

A pensarci bene, guardare i miei risultati mi rende un po ‘triste e ricorda come ero solito fare una media di 100 ml (3,4 once) per rimbalzo nel corso della giornata. Spero davvero che la birra scura funzioni.

Per gentile concessione di Jam Kotenko

Giorno 1: è sempre un inizio promettente

Latte pompato: 135 ml o 4,5 once

Ho fatto fatica a finire un’intera lattina di birra ieri sera. In effetti, dopo aver bevuto il mio ultimo sorso, mi sono imbavagliato. O all’improvviso non sono più una fan sfegatata, o la maternità ha fatto crollare la mia tolleranza all’alcol. In ogni caso, dovrebbe valerne la pena se significa produrre più latte alla fine.

Giorno 2: Oh, quando i dubbi arrivano in marcia

Latte pompato: 128 ml, o 4,3 once

Ho pompato 45 minuti più tardi rispetto a ieri perché mi sono svegliato questa mattina molto dolorante da una lezione di yoga che ho preso ieri. Non mi alleno da anni e quella era la lezione che avrebbe dovuto far ripartire la mia routine di fitness. A quanto pare, alcuni movimenti yoga aumentano la produzione di latte, quindi cosa succede?Perché il calo della mia scorta?

Giorno 3: odio la birra

Latte pompato: 120 ml, o 4 once

Le mie tette si sentivano davvero più piene quando ho Stamattina mi sono svegliato e avevo la sensazione che oggi avrei pompato più latte, ma niente dadi. Anche tutta questa storia di una birra a notte sta iniziando a fare schifo. Sono tornato a casa da una lezione serale di yoga ristoratrice che prevedeva l’uso di oli di lavanda, palline da massaggio e tecniche di respirazione rilassanti, quindi non ero dell’umore giusto per la birra. Ho finito per non finire la lattina, quindi ho bevuto un po ‘d’acqua per compensare.

C’è qualcuno là fuori che afferma che mangiare il gelato gli ha fatto produrre più latte? Forse avrei dovuto iscrivermi a quello, invece.

Giorno 4: le cose stanno migliorando

Latte pompato: 130 ml, o 4,4 once

Da i miei cugini sono in città per il fine settimana, in realtà sono uscito con loro ieri sera e ho bevuto un paio di birre, una delle quali era scura. Non so se questo avesse qualcosa a che fare con i ml extra che ho prodotto, ma mi rende felice che finalmente sto vedendo dei risultati.

Giorno 5: sono fuori

Latte pompato: 100 ml, o 3,4 once

Cortesia di Jam Kotenko

La scorsa notte, prima di bere la mia birra, ho provato paura piuttosto che eccitazione per la prospettiva del consumo di alcol in nome di allattare di più mio figlio. Mi sentivo come un grande sacco di bleh. Mio marito mi ha implorato di interrompere il mio esperimento e ho accettato.

Non è stata una completa perdita di tempo, però. Se c’era un aspetto importante da trarre da tutto questo, è che la birra non è un modo sostenibile per aumentare la tua produzione di latte. Negli ultimi giorni mi sono ritrovato a desiderare acqua, succo di frutta e tè al latte. Non birra però, almeno non tutti i giorni.

I miei risultati giornalieri hanno oscillato abbastanza da farmi sentire come se la birra non stesse necessariamente facendo qualcosa per aumentare la mia offerta. Sono sicuro che ci sono altre bevande e prodotti alimentari là fuori che hanno proprietà di potenziamento del latte che sono più fattibili su base giornaliera, quelli che non mi faranno sentire nauseato e stanco.

Mentre l’idea di bere birra ogni notte suona fantastico per me di 25 anni, per me di 33 anni è semplicemente sopra di esso. Inoltre, perché dovrei sottopormi a una routine che ovviamente non mi piace? Mi sento come se stessi rendendo il mio bambino un enorme disservizio in questo modo, perché mi fa associare cose orribili all’allattamento al seno – un’esperienza che amo davvero. Quindi, sebbene questo esperimento sia stato un po ‘un fallimento, il lato positivo, ho potuto aggiungere alla mia scorta di latte materno congelato.

Studi di riferimento:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *