Definizione medica di shunt epatico

Shunt epatico: shunt transgiugulare, intraepatico, portosistemico (TIPS), è uno shunt (tubo) posto tra la vena porta che trasporta il sangue dall’intestino a il fegato e la vena epatica che trasporta il sangue dal fegato al cuore. Viene utilizzato principalmente (ma non esclusivamente) in pazienti con cirrosi in cui il tessuto cicatriziale all’interno del fegato ha bloccato il flusso di sangue che passa attraverso il fegato dalla vena porta alla vena epatica. Il blocco aumenta la pressione nella vena porta portando ad un aumento della pressione nella vena porta (ipertensione portale). Come risultato dell’aumento della pressione, il sangue scorre intorno al fegato attraverso vene piccole e poco importanti che collegano la vena porta con altre vene all’interno dell’addome. Queste vene si ingrandiscono e vengono chiamate varici.

Sfortunatamente, uno dei luoghi in cui si formano le varici è nello stomaco e nell’esofago inferiore, e queste varici hanno la tendenza a sanguinare in modo massiccio, causando spesso la morte per dissanguamento. Fornendo un percorso artificiale per il sangue che viaggia dall’intestino, attraverso il fegato e torna al cuore, TIPS riduce la pressione nelle varici e impedisce loro di rompersi e sanguinare. Esistono diversi tipi di shunt che vengono posizionati chirurgicamente. TIPS è un modo non chirurgico per posizionare uno shunt portosistemico. Lo shunt viene trasmesso lungo la vena giugulare nel collo da un radiologo utilizzando la guida a raggi X. Lo shunt viene quindi inserito tra il portale e le vene epatiche all’interno del fegato.

CONTINUA A SCORRERE O FARE CLIC QUI PER LA RELATIVA SLIDESHOW

SLIDESHOW

Super suggerimenti per aumentare la salute dell’apparato digerente: gonfiore, costipazione e altro Vedi la presentazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *