Cos’è Harissa, il condimento piccante e pepato che ' non smetteremo mai?

Se hai letto Fondamentalmente o Bon Appétit anche solo per un breve periodo di tempo, ci hai sicuramente visto parlare di harissa. È un condimento pepato che, per usare un eufemismo, ci piace molto. Se dovessi sbirciare nei frigoriferi di uno dei membri del nostro staff, troverai uno o due barattoli appesi alla porta. Ma cos’è l’harissa, questo condimento che usiamo con tanta frequenza e gratitudine? Ottima domanda.

Harissa è originaria della Tunisia ed è diventata la pietra angolare di molti piatti tunisini, israeliani, marocchini, libici e algerini. È una pasta cilena composta da una varietà di peperoncini essiccati (da molto piccanti a delicati) che vengono reidratati e poi miscelati con olio d’oliva, spezie (solitamente tostate per un sapore più intenso) e, a volte, aglio. Harissa varia notevolmente: a volte è affumicata per l’aggiunta di peperoncini freschi arrostiti, a volte è piccante e piccante per il succo di agrumi e / o l’aceto; a volte è “sciolto e sbarazzino; altre volte è denso e pastoso.

Visualizza altro
Foto di Chelsie Craig

Anche se puoi sicuramente preparare l’harissa a casa, è anche ampiamente disponibile nei negozi di alimentari. Ma prima di prendere un barattolo dallo scaffale, ci sono un paio di cose da tenere a mente. Innanzitutto, molte marche che producono harissa hanno varietà calde e delicate. Ovviamente sai già cosa significano queste distinzioni: se vuoi più spezie, scegli il caldo. Se desideri un sapore di pepe più dolce e floreale con un calore minimo, scegli il dolce.

Ma all’interno di ogni marca, le versioni calda e delicata avranno diversi livelli di spezie. Non esiste un’unità di misura a livello di settore per quanto sia piccante l’harissa. Il modo migliore per controllare la piccantezza è trovare un marchio che ti piace e usarlo esclusivamente (entro limiti ragionevoli, ovviamente). Se ti trovi faccia a faccia con una marca sconosciuta, assaggiala prima di aggiungerla in modo da non finire con un piatto che “è incredibilmente caldo (o più mite di quanto preferiresti”).

In secondo luogo, cerca i marchi che elencano i peperoni come primo ingrediente. L’harissa a volte può essere tagliata con un prodotto a base di pomodoro, e non è quello che vuoi. (In caso di dubbio, usiamo il marchio NY Shuk.)

Harissa ama il pollo. Il pollo ama l’harissa. Perfetto.

Foto di Chelsie Craig, Food Styling di Pearl Jones

Ok, ora hai l’harissa. Che diavolo ci fai? Risposta breve: usalo nel modo in cui vorresti usare pasta di peperoncino, peperoncini freschi o salsa piccante.

Risposta più lunga e più utile: mescolalo nelle uova strapazzate. Aggiungilo alle marinate. Mescolalo nelle salse. Mescolalo nello yogurt per una salsa piccante e pepata. Metti le verdure arrostite e grigliate nell’harissa o mettine un cucchiaio sopra l’hummus. Mescola nel burro ammorbidito e spalmalo sul mais bollito. Spalmalo sui panini. Sostituiscilo per il ketchup!

Le applicazioni sono illimitate come il nostro amore per quel sapore delizioso e pepato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *