Cosa succede durante una crisi?

Le convulsioni possono assumere molte forme diverse e le convulsioni colpiscono persone diverse in modi diversi. Tutto ciò che il cervello fa normalmente può verificarsi anche durante un attacco quando il cervello viene attivato da scariche convulsive. Alcune persone chiamano questa attività “tempeste elettriche” nel cervello.

Le crisi hanno un inizio, una parte centrale e una fine. Non tutte le parti di una crisi possono essere visibili o facilmente separabili l’una dall’altra. Ogni persona con le crisi non presenteranno tutti gli stadi o i sintomi descritti di seguito. I sintomi durante una crisi di solito sono stereotipati (si verificano allo stesso modo o simili ogni volta), episodici (vanno e vengono) e possono essere imprevedibili.

Dona per sostenere la nostra missione

Inizio:

Alcune persone sono consapevoli dell’inizio di una crisi, forse anche ore o giorni prima che accada. D’altra parte, alcune persone potrebbero non essere a conoscenza dell’inizio e quindi non avere alcun preavviso.

Prodromo:

Alcune persone possono provare sentimenti, sensazioni o cambiamenti nel comportamento ore o giorni prima di una crisi. generalmente non fa parte della crisi, ma può avvertire una persona che potrebbe verificarsi una crisi. Non tutti hanno questi segni, ma se lo fanno, i segni possono aiutare una persona a cambiare la loro attività, assicurati di prendere i loro farmaci, utilizzare un trattamento di emergenza e adottare misure per prevenire lesioni.

Aura:

un’aura o un avvertimento è il primo sintomo di una crisi e è considerato parte del sequestro. Spesso l’aura è una sensazione indescrivibile. Altre volte è facile da riconoscere e può essere un cambiamento di sentimenti, sensazioni, pensieri o comportamenti che è simile ogni volta che si verifica una crisi.

  • L’aura può anche manifestarsi da sola e può essere definita un convulsioni consapevoli ad esordio focale, convulsioni parziali semplici o convulsioni parziali senza cambiamento nella consapevolezza.
  • Un’aura può manifestarsi prima di un cambiamento nella consapevolezza o nella avvertimento; la crisi inizia con una perdita di coscienza o consapevolezza.

Sintomi comuni prima di una crisi:

Cambiamenti di consapevolezza, sensoriali, emotivi o di pensiero:

  • Déjà vu (sensazione che una persona, un luogo o una cosa sia familiare, ma non l’hai mai sperimentata prima)
  • Jamais vu (sensazione che una persona, un luogo o una cosa sia nuova o sconosciuta , ma non è)
  • Odori
  • Suoni
  • Sapori
  • Perdita visiva o offuscamento
  • ” Sentimenti “strani”
  • Paura / panico (sentimenti spesso negativi o spaventosi)
  • Sentimenti piacevoli
  • Pensieri di corsa

Fisico Cambiamenti:

  • Vertigini o stordimento
  • Mal di testa
  • Nausea o altri sentimenti di stomaco (spesso una sensazione di aumento dallo stomaco alla gola)
  • Intorpidimento o formicolio in una parte del corpo

Centro:

Il centro di una crisi è spesso chiamato fase ictale. È il periodo di tempo da i primi sintomi (inclusa un’aura) alla fine del attività convulsiva, correlata all’attività convulsiva elettrica nel cervello. A volte i sintomi visibili durano più a lungo dell’attività convulsiva su un EEG. Questo perché alcuni dei sintomi visibili possono essere effetti collaterali di una crisi o non essere affatto correlati all’attività convulsiva.

Sintomi comuni durante una crisi.

Cambiamenti di consapevolezza, sensoriali, emotivi o di pensiero:

  • Perdita di consapevolezza (spesso chiamata “black out”)
  • Confuso, sensazione di vuoto
  • Periodi di dimenticanza o vuoti di memoria
  • Distratti, sogni ad occhi aperti
  • Perdita di coscienza, incoscienza o “svenimento”
  • Incapacità di sentire
  • I suoni possono essere strani o diversi
  • Odori insoliti (spesso cattivi odori come la gomma che brucia)
  • Sapori insoliti
  • Perdita della vista o incapacità per vedere
  • Visione sfocata
  • Luci lampeggianti
  • Allucinazioni visive formate (si vedono oggetti o cose che non sono realmente presenti)
  • Intorpidimento, formicolio o scosse elettriche come sensazione nel corpo, nel braccio o nella gamba
  • Sensazioni fuori dal corpo
  • Sensazione di distacco
  • Déjà vu o jamais vu
  • Le parti del corpo si sentono o hanno un aspetto diverso
  • Sensazione di panico, paura, morte imminente (sensazione intensa che sta per accadere qualcosa di brutto)
  • Sentimenti piacevoli

Physical Ch Anges:

  • Difficoltà a parlare (potrebbe smettere di parlare, emettere suoni senza senso o confusi, continuare a parlare o parlare potrebbe non avere senso)
  • Incapace di deglutire, sbavando
  • Sbattimento ripetuto degli occhi, gli occhi possono spostarsi di lato o guardare in alto, o fissare
  • Mancanza di movimento o tono muscolare (incapacità di muoversi, perdita di tono del collo e della testa può cadere in avanti, perdita del tono muscolare del corpo e della persona può accasciarsi o cadere in avanti)
  • Tremori, spasmi o movimenti a scatti (possono verificarsi su uno o entrambi i lati del viso, braccia, gambe o tutto il corpo; può iniziare in un’area e poi diffondersi in altre aree o rimanere in un punto)
  • Muscoli rigidi o tesi (una parte del corpo o tutto il corpo può sembrare molto tesa o tesa e, se in piedi, può cadere “come un tronco d’albero “)
  • Movimenti ripetuti non intenzionali, chiamati automatismi, coinvolgono il viso, le braccia o le gambe, come
    • movimenti di masticare o sbattere le labbra
    • movimenti ripetuti di mani, come strizzare, giocare con bottoni o oggetti nelle mani, agitare
    • vestirsi o svestirsi
    • camminare o correre
  • Ripetuto movimenti intenzionali (la persona può continuare l’attività che era in corso prima della crisi)
  • Convulsioni (la persona perde conoscenza, il corpo diventa rigido o teso, quindi si verificano rapidi movimenti a scatti)
  • Perdita del controllo di urina o feci inaspettatamente
  • Sudorazione
  • Cambiamenti nel colore della pelle (appare pallida o arrossata)
  • Le pupille possono dilatarsi o apparire più grandi del normale
  • Mordere la lingua (dal serrare i denti quando i muscoli si contraggono n)
  • Difficoltà a respirare
  • Cuore da corsa

Fine:

Quando la crisi finisce, si verifica la fase postictale – questo è il periodo di recupero dopo il sequestro. Alcune persone si riprendono immediatamente, mentre altre possono impiegare minuti o ore per sentirsi come se stessi. Il tipo di crisi, così come la parte del cervello colpita dalla crisi, influisce sul periodo di recupero: quanto tempo può durare e cosa può verificarsi durante esso.

Sintomi comuni dopo una crisi.

Cambiamenti di consapevolezza, sensoriali, emotivi o di pensiero:

  • Lento a rispondere o non in grado di rispondere subito
  • Assonnato
  • Confuso
  • Perdita di memoria
  • Difficoltà a parlare o scrivere
  • Sentirsi confuso, stordito o stordito
  • Sentirsi depresso, triste, turbato
  • Spaventato
  • Ansioso
  • Frustrato, imbarazzato, pieno di vergogna

Cambiamenti fisici:

  • Maggio ha ferite, come lividi, tagli, ossa rotte o trauma cranico in caso di caduta durante le convulsioni
  • Può sentirsi stanco, esausto o dormire per minuti o ore
  • Mal di testa o altro dolore
  • Nausea o disturbi di stomaco
  • Assetato
  • Debolezza generale o debolezza in una parte o in un lato del corpo
  • Urge di andare in bagno o perdere il controllo dell’intestino o della vescica

Non sei solo.

Se tu o qualcuno che conosci soffre di convulsioni e uno dei sintomi elencati, sappi che non sei solo.

  • Trova un affiliato della Epilepsy Foundation vicino a te per ricevere assistenza
  • Visita i forum della community e parla con gli altri con crisi epilettiche

Contatta la nostra linea di assistenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *