Come vendere trucchi online: la guida definitiva

Ho bisogno di un nuovo mascara. Per quanto fedele a certi prodotti di bellezza, al momento sono un free agent nel reparto mascara.

La mia ricerca non sta andando bene: ci sono oltre 200 marchi di bellezza venduti attraverso la mia farmacia locale e un altro 250+ rappresentati da Sephora. Ognuno di questi marchi può vendere dieci mascara diversi, promettendo ogni caratteristica dall’allungamento al curling fino all’impermeabilità. Come cliente, mi trovo di fronte a un problema “buono”: c’è troppa scelta.

Per gli aspiranti imprenditori che perseguono un’idea di business nello spazio della bellezza, la saturazione rappresenta una vera sfida.

C’è davvero spazio per un’altra BB cream o un altro rossetto opaco? Come fai a far risaltare i tuoi prodotti in un mercato affollato, tu, un marchio di trucco alle prime armi? In che modo un nuovo mascara ottiene visibilità tra le migliaia letterali ? Come puoi vendere trucchi online e incitare le persone a comprare?

In che modo tu, un marchio di trucco principiante, fai risaltare i tuoi prodotti in un pubblico affollato mercato?

Fortunatamente, l’e-commerce e l’accesso alle risorse di produzione hanno democratizzato la bellezza, aprendo un settore un tempo dominato da pochi grandi marchi. E sorprendentemente, c’è ancora spazio.

Le tendenze e i mercati di nicchia emergono quasi ogni giorno, pronti per essere accolti. Chi ha la capacità di accedere rapidamente al mercato (ti diremo come), può seguire queste tendenze lacune nel settore.

Come vendere trucchi online

Ho intervistato due commercianti di Shopify che vendono trucchi online (e in negozio) per fare esperienza diretta nella creazione di marchi di bellezza.

India Daykin è la proprietaria del suo omonimo negozio di bellezza, India Rose. Cura linee cosmetiche e per la cura della pelle naturali e dal design accattivante nei suoi negozi fisici e online con sede a Vancouver, Canada.

Kate Loveless ha creato Redhead Revolution dopo aver scoperto pochissime opzioni adatte per adattarsi alla sua carnagione chiara e alle ciglia chiare. Produce e vende prodotti come il mascara “Honest Auburn” tramite il suo negozio di e-commerce Shopify.

Ho anche preso spunto da molti dei nostri articoli precedenti e incluso esempi di una varietà di marchi che utilizzano Shopify per vendere trucco online: da un vlogger di bellezza diventato commerciante, al produttore di Kylie Cosmetics, a una sfilza di marchi di nicchia che vendono trucco ad atleti, adolescenti e donne di colore.

Cosa vendere: posizionare il tuo marchio in un mercato affollato

Si prevede che l’industria della bellezza negli Stati Uniti raggiungerà l’incredibile cifra di 90 miliardi di dollari entro il 2020. Vuoi una fetta di quella torta? Provaci! primo: il caffè e secondo: poniti alcune domande:

  • In che modo la tua idea è diversa da quella che c’è sul mercato?
  • Hai identificato un pubblico per i tuoi prodotti? Come li raggiungerai?
  • Il pubblico è sottorappresentato dai brand attuali?
  • Hai identificato una tendenza emergente?
  • Il tuo elemento di differenziazione è esterno tutto al prodotto? Stai invece cercando di creare una nuova esperienza attorno a un prodotto comune? In che modo il tuo marchio ti aiuterà a raggiungere questo obiettivo?

Tendenze

Uno dei modi migliori per convalidare un’idea di prodotto è ricercare le tendenze. Puoi farlo in diversi modi.

Se hai intenzione di entrare nel settore della bellezza, dovresti già consumare regolarmente contenuti di bellezza. Fai un elenco di influencer, marchi, blogger, pubblicazioni e trendsetter da seguire. Iscriviti alle mailing list per non perderti nulla, usa uno strumento come Pocket per salvare articoli per dopo e cattura idee che ti ispirano in una bacheca Pinterest.

Se hai intenzione di entrare nel settore della bellezza, dovresti già consumare regolarmente contenuti di bellezza.

Puoi anche controllare Google Trends per vedere se c’è un crescente interesse per la tua idea. Di seguito sono riportate alcune tendenze di bellezza attuali da considerare:

Mercati di nicchia

Molti marchi si sono ritagliati affari costanti inseguendo un pubblico con esigenze di bellezza specifiche:

  • Studio10 si rivolge a una clientela anziana, affrontando i problemi specifici della pelle matura.
  • Nel suo negozio fisico, India Rose vende marchi esclusivi o difficili da ottenere nella zona e si concentra su un cliente attento all’ambiente che apprezza anche il lusso e il design.

“Vendiamo un gruppo di marchi di nicchia difficili da ottenere in Canada, quindi abbiamo molti clienti in Quebec perché le leggi del Quebec sono molto diverse. È davvero difficile importare in Quebec. Il nostro negozio online può spedire a loro, il che è fantastico.”

– India, India Rose Cosmeticary

  • La rapida crescita della consapevolezza sul benessere degli animali e l’interesse per le formulazioni prive di sostanze chimiche hanno contribuito al successo di marchi vegani, cruelty-free e biologici come 100% Pure.
  • Klee ha trovato la sua nicchia nel mercato dei giovani e degli adolescenti, offrendo colori tenui e formulazioni delicate per la pelle giovane.
  • Redhead Revolution produce mascara in tonalità non comuni che funzionano meglio su ciglia chiare per un aspetto naturale.

“Il mascara è la chiave del mio lavoro. “È soprattutto ciò di cui le rosse hanno bisogno perché molte di loro, me compreso, hanno le ciglia bionde. Vogliamo forse un aspetto più naturale invece del mascara nero. Non puoi davvero trovare marroni chiari. ”

– Kate, Redhead Revolution

  • I truccatori professionisti guardano a Makeup Forever per un prodotto progettato specificamente per film e TV.
  • Black Opal è un leader del settore, che rappresenta un ampio spettro di sfumature progettate per le donne di colore.
  • I colori iper-pigmentati e l’aspetto estremo di Sugarpill attirano un cosplay pubblico.
  • Il trucco a prova di allenamento è una cosa importante e Sweat Cosmetics si rivolge agli atleti.

In qualsiasi settore basato sulle immagini, il branding è particolarmente importante. Considera come il tuo packaging, logo, voce e design del sito web possono aiutare a riflettere i valori del brand, raccontare una storia e creare un’esperienza per i tuoi clienti.

Elenco di letture gratuito: come marcare la tua attività

Un grande marchio può aiutare i tuoi prodotti a distinguersi dalla massa. Segui un corso accelerato sul branding delle piccole imprese con il nostro elenco gratuito e curato di articoli di grande impatto.

Ottieni l’elenco di letture gratuito

Ottieni il nostro elenco di letture del marchio consegnato direttamente nella tua casella di posta.

Ci siamo quasi: inserisci la tua email qui sotto per avere accesso immediato.

Ti invieremo anche aggiornamenti su nuove guide educative e storie di successo da Shopify newsletter. Odiamo lo SPAM e promettiamo di mantenere il tuo indirizzo email al sicuro.

Grazie per esserti iscritto. Inizierai presto a ricevere suggerimenti e risorse gratuiti. Nel frattempo, inizia a costruire il tuo negozio con una prova gratuita di Shopify di 14 giorni.

Inizia

Crea, fabbrica o etichetta bianca?

Crea

Alcuni prodotti di bellezza, come balsami per labbra, oli per il viso, e i prodotti da bagno sono semplici da realizzare a casa. Testa attentamente e documenta il tuo processo, in modo che quando cresci o ti trasferisci in una struttura commerciale, la tua formula rimanga coerente.

Anche se il tuo “impianto di produzione” può essere la tua cucina, assicurati di essere comunque seguendo le normative locali. Per produrre cosmetici negli Stati Uniti, ad esempio, la FDA stabilisce le linee guida per la ventilazione, il controllo dell’aria e le superfici.

Immagine: applicazione di labbra Balsamo, foto d’archivio gratuita di Burst

Produzione

Qui ci riferiamo alla creazione di formulazioni da zero in uno stabilimento di produzione. I grandi marchi possono avere le proprie fabbriche, ma molti produttori producono prodotti per più marchi nello stesso spazio.

Quando Kate ha lanciato il suo marchio di cosmetici, produceva prodotti da casa e vendeva su Etsy. Quando ha introdotto i mascara alla linea, ha contattato i chimici per aiutarla a ottenere le formule giuste, prima di diventare troppo grande per la sua operazione domestica.

“Io alla fine Mi sono trasferito fuori casa in un produttore e poi ho potuto iniziare a realizzare colori più personalizzati. Ho appena fatto un sacco di ricerche perché ci sono molte aziende là fuori. Sapevo che stavo cercando aziende che si concentrassero un po ‘di più su ingredienti di qualità superiore e più naturali. Non stavo cercando prodotti completamente biologici, ma solo prodotti di qualità. Fortunatamente ho trovato un’azienda un’ora o due fuori Chicago dove vivevo in quel momento, quindi sono stato in grado di andarci di persona e incontrare le persone e creare una relazione con loro. ”

– Kate, Redhead Revolution

Ci sono molte risorse online per aiutarti a metterti in contatto con i produttori sia in Nord America che all’estero.

Prova:

  • Manta: elenco dei produttori di cosmetici negli Stati Uniti
  • Maker’s Row (Stati Uniti)
  • Alibaba

Etichetta bianca

Etichetta bianca (o etichetta privata) nei cosmetici si riferisce a prodotti fabbricati genericamente che possono o meno essere personalizzati leggermente con colore o profumo, e confezionati e venduti con il tuo marchio. Molti marchi possono utilizzare la stessa formulazione realizzata dalla stessa struttura, con sottili variazioni e confezioni diverse.

L’etichetta bianca è un’opzione ideale per i marchi che vendono un articolo nuovo o un concetto unico rispetto a un prodotto unico.Ad esempio, se dovessi lanciare un negozio a tema unicorno, forse sceglieresti rossetti a marchio privato con confezione unicorno e nomi ispirati a magia / fantasia. In questo caso, il rossetto in sé non è importante quanto il marchio o il concetto.

L’etichetta bianca è un ottimo modo per passare rapidamente dall’idea al prodotto finito, soprattutto se “stai saltando su una tendenza calda.

L’etichetta bianca è un ottimo modo per passare rapidamente dall’idea al prodotto finito, soprattutto se stai seguendo una tendenza importante.

Ulteriori letture e risorse:

  • Directory dei produttori di cosmetici con etichetta privata
  • Case study sulla bellezza dei semi

Rivendita

Puoi anche vendere cosmetici online saltando del tutto la produzione. Acquista all’ingrosso da più marchi, offrendo un’esperienza di acquisto curata ai tuoi clienti. Pensa a temi: marchi solo locali, prodotti naturali o biologici, prodotti per tipi o condizioni di pelle specifici, ecc.

“È iniziato con una tecnologia piuttosto bassa. Avevo una lavagna nella mia sala da pranzo con un elenco di tutti i marchi che volevo contattare e se avessi ricevuto o meno una risposta da loro. Direi che il percorso più efficace che ho seguito è stato solo per avere un tipo di presentazione molto genuino, perché essenzialmente ho chiamato a freddo e tirato le e-mail di tutte queste persone. Ho solo cercato di parlare nel modo più sincero possibile e di inviare un’e-mail iniziale che era piena zeppa di tutte le informazioni che potevo dare loro per farlo sembrare allettante e autentico. ”

– India, India Rose Cosmeticary

Direi che il percorso più efficace che ho seguito è stato quello di avere un tipo molto genuino di proponi loro.

Considera:

  • Compatibilità dei marchi. C’è concorrenza?
  • Disponibilità nel tuo mercato. Se stai spedendo in Canada, ad esempio, chi altro spedisce quel particolare marchio in questo mercato?
  • Commissioni di importazione. Calcola eventuali costi post-fatti che potresti sostenere quando fissi il prezzo dei tuoi prodotti. L’India suggerisce di creare un account con un corriere piuttosto che affidarsi ai fornitori per la spedizione.

Produzione di cosmetici

Comunque decidi di produrre i tuoi prodotti , ci sono alcune linee guida generali e domande da porsi prima di entrare in produzione.

Ingredienti e formulazione

Per essere sicuri che ciò che stai dichiarando sulla tua confezione sia ciò che è effettivamente contenuto nel prodotto, ricerca accuratamente gli ingredienti e i fornitori. Chiedi:

  • Gli ingredienti sono adatti alla cura della pelle e / o approvati per l’uso nella cura della pelle nel tuo paese?
  • Ti interessano gli ingredienti naturali?
  • Quali conservanti utilizzerai ?
  • I tuoi prodotti faranno affermazioni organiche? Assicurati che il fornitore possieda le certificazioni appropriate.
  • Traccia la catena di fornitura. Il fornitore è rispettabile? Possono fornire riferimenti?
  • Quali sono le leggi sull’etichettatura nel tuo paese e nei paesi in cui spedisci?

Risorse:

  • Database EWG Skin Deep Cosmetics
  • Elenco nomi INCI e directory di ingredienti cosmetici

Packaging

L’imballaggio nei cosmetici ha alcuni scopi:

  1. Rappresenta il tuo marchio attraverso il design
  2. Protegge dalla rottura prodotti fragili come ombretti e polveri pressate
  3. Funge anche da applicatori, come nel caso di mascara e rossetti liquidi
  4. Comunica informazioni importanti ai clienti, come ingredienti, data di scadenza e istruzioni per l’uso
  5. Contribuisce all’esperienza del cliente

Assicurati di non solo stress test rigorosamente i tuoi prodotti, ma anche il packaging. E, come Megan ha imparato a sue spese, prova i due insieme, soprattutto se produci la tua formula e il packaging in strutture diverse.

“Il packaging è stato un grosso problema per me: ho perso molto dei miei clienti perché era inaffidabile. I pennelli erano incollati in posizione ma la formulazione non aderiva alla colla, quindi cadevano. Ora vengo qui e faccio il controllo di qualità da solo. Mi assicuro di mantenere intatti quei rapporti con le mie fabbriche perché non posso permettermi che ciò accada di nuovo. Penso che questo sia il mio sesto viaggio quest’anno. Ora ho solo un appartamento qui perché vado avanti e indietro tutto il tempo.”

– Megan Cox, Amalie Beauty

Il packaging è stato un grosso problema per me: ho perso molti dei miei clienti perché era inaffidabile.

Etichettatura

Ogni paese ha le proprie regole che disciplinano i requisiti di confezionamento dei prodotti di bellezza. All’interno del tuo paese, potrebbero esserci anche regole specifiche per stato o regione. Le normative, in atto per proteggere i consumatori, coprono tutto, dal linguaggio della confezione, all’etichettatura di peso / volume, elenchi di ingredienti e avvertenze di sicurezza / allergia.

Consultare il governo locale per ulteriori informazioni:

  • Guida all’etichettatura dei cosmetici (USA)
  • Etichettatura dei cosmetici (Canada)
  • Capire l’etichetta (UE)

Risorse di produzione generali:

  • Autorità della FDA sui cosmetici: come i cosmetici non sono approvati dalla FDA, ma sono regolamentati dalla FDA (USA)
  • Good Manufacturing Practices for Cosmetic Products (Canada)
  • Guide to Cosmetic Products Safety Regulations (UK)

Gestione dell’inventario

La gestione dell’inventario di prodotti di bellezza può essere un po ‘più complicata rispetto ad altri prodotti, come ha scoperto l’India. Sulla base della sua esperienza nello stoccaggio di un gran numero di articoli e nella gestione dell’inventario tra i suoi negozi online e fisici, ha alcuni consigli per i nuovi imprenditori:

  • Periodo di validità: i prodotti e gli ingredienti naturali hanno generalmente una durata di conservazione più breve . Prima di avere una cronologia delle vendite per aiutare con le previsioni, ordina quantità minori per evitare sprechi.

“Tendo ad acquistare in quantità minori poiché cosmetici naturali e la cura della pelle ha una durata di conservazione, anche se il prodotto non è aperto. Preferirei acquistare più frequentemente e avere un prodotto più nuovo piuttosto che comprarne troppo alla volta e tenerlo lì “.

– India, India Rose Cosmeticary

  • Temperatura e umidità: assicurati che i tuoi prodotti siano conservati lontano da calore, luce solare e umidità, che può scioglierli o danneggiarli.

“Abbiamo (finalmente) l’aria condizionata nel negozio perché farebbe molto caldo nel negozio in l’estate quel prodotto si sarebbe sciolto. All’inizio sembrava un tale lusso, e lo è, ma ho capito quanto fosse veramente necessario quando un cliente stava provando un rossetto e si è spezzato a metà per il caldo. ”

– India, India Rose Cosmeticary

  • Se non utilizzi un centro logistico e immagazzini il prodotto da solo, resta organizzato. I prodotti cosmetici sono piccoli e talvolta l’etichettatura tra i colori non è facile da identificare. Crea un sistema che consenta di accedere e identificare facilmente il prodotto.

“La gestione dell’inventario può sempre essere un po ‘complicata perché il prodotto è così piccolo e può essere facilmente smarrito. Una volta pensavamo di essere completamente fuori da un determinato prodotto, quando in realtà si stava semplicemente nascondendo in una scatola senza etichetta nella stanza sul retro. Teniamo tutto in grandi cassetti in tutto il negozio. Usiamo divisori da scrivania, o fare il nostro da piccole scatole di spedizione per mantenere tutto organizzato e per permetterci di cambiare facilmente le cose tra i cassetti. ”

– India, India Rose Cosmeticary

La gestione dello spazio pubblicitario può sempre essere un po ‘una lottare perché il prodotto è così piccolo e può essere facilmente smarrito.

  • Ruota le scorte: come con gli edibili e qualsiasi altro prodotto con una durata di conservazione assicurati che chiunque gestisca le tue scorte capisca l’importanza della rotazione.

Configurazione del tuo negozio online

Innanzitutto, ti configuriamo su Shopify. Ci vogliono solo pochi minuti per iniziare e ti daremo 14 giorni per giocare prima di impegnarti.

Le descrizioni dei prodotti, mentre continuiamo a tormentarti, sono estremamente importanti. Seriamente! Loro non solo aiutare con la SEO, ma fornire informazioni preziose per aiutare i clienti a fare acquisti consapevoli e ridurre i resi. Per il trucco, usa lo spazio principale per descrivere la consistenza, la finitura, l’applicazione e l’uso del prodotto.

Puoi usa un’app come EasyTabs per creare schede sulla tua pagina prodotto per mantenerla meno disordinata mentre aggiungi elenchi completi di ingredienti, avvertenze, avvisi di allergia e consigli di bellezza.

Esempio di organizzazione delle informazioni sulla pagina del prodotto per schede, tramite il 100% puro

Migliora le pagine dei prodotti con immagini grandi e chiare del prodotto su uno sfondo bianco o pulito , così come immagini di stile di vita / bellezza che catturano il prodotto utilizzato su un modello (idealmente su diversi modelli di tonalità della pelle diverse).

“Il colore ha una definizione È stato davvero un problema, soprattutto con i rossetti. Spero di avere effettivamente più servizi fotografici e forse anche di iniziare a fare alcuni tutorial su YouTube in cui le persone possono vedere attivamente una rossa che li indossa. Ho avuto molti clienti in contatto prima di acquistare. A volte mando loro una foto di un campione che ho messo sulla mia pelle, o qualcosa per aiutarli a prendere una decisione. C’è un po ‘più di interazione pratica con i clienti. ”

– Kate, Redhead Revolution

A volte mando loro una foto di un campione che ho messo sulla mia pelle, o qualcosa che li aiuti a prendere una decisione.

Considera anche altri media, come lookbook video e tutorial sul trucco che possono essere pubblicati sulle pagine dei prodotti o in un blog o galleria sul sito web.

Guida video gratuita: fotografia di prodotti fai da te

Scopri come scattare splendide foto di prodotti con un budget limitato con il nostro video gratuito e completo guida.

Ottieni la guida video gratuita

App

Suggerimenti di Shopify App Store per la vendita di trucchi online:

  • In primo piano presentare foto di stili di vita di grandi dimensioni con l’app Lookbook
  • Limespot Personalizer è un ottimo modo per suggerire prodotti compatibili o presentare tutti i prodotti utilizzati in un trucco o tutorial sul trucco
  • Incorpora contenuti video nelle pagine dei prodotti con EasyVideo
  • Makeup Magic Mirror consente ai clienti di “provare” virtualmente i cosmetici prima di acquistare
  • Trasforma le varianti in campioni di colore con questa pratica app
Esempio di varianti di colore utilizzando l’app Swatches, tramite Cate McNabb

Temi

Scegli un tema dal Theme Store di Shopify. Filtra in base alle funzionalità desiderate o utilizza una di queste, r consigliato come ideale per le aziende di bellezza:

  • Pop (gratuito)
  • Pratico
  • Mr. Parker

Marketing del tuo marchio di cosmetici

Competere per attirare l’attenzione nello spazio della bellezza è una sfida per i marchi emergenti, mentre il settore è saturo di grandi marchi con spese pubblicitarie ancora maggiori. Trova la tua nicchia. Se hai seguito il mio consiglio dall’inizio di questa guida, probabilmente ti sei immerso in un particolare segmento di bellezza con meno concorrenza.

Il tuo pubblico di nicchia potrebbe essere più piccolo, ma, hai identificato, ” sono stati sottorappresentati e sono alla ricerca del tuo prodotto. Scopri dove “frequentano” e sii strategico con le tue partnership.

Kate ha collaborato con How to be a Redhead, un blog gratuito e un’attività di beauty box con un vasto pubblico di clienti target.

“Lo scorso agosto le mie vendite sono raddoppiate di nuovo quando ho lavorato con la società How to be a Redhead. Li ho contattati e hanno presentato il mascara ramato nella loro confezione di agosto. Ho appena dato loro il prodotto gratuito e poi è stata la pubblicità gratuita per tutto il mese “.

– Kate, Redhead Revolution

Lo scorso agosto le mie vendite sono raddoppiate di nuovo quando ho lavorato con la società How to be a Redhead.

Prova sociale

Ti abbiamo già parlato del potere delle recensioni e delle prove sociali: oltre il 70% degli americani afferma di guardare alle recensioni dei prodotti prima di effettuare un acquisto. Ci sono pochi settori che esemplificano l’impatto meglio del settore della bellezza.

Il passaparola del tuo cliente medio può essere potente e può assumere la forma di recensioni tradizionali ( prova un’app come Yotpo) o il buzz sociale generato dai clienti.

Influenzatori di bellezza

Nel 2014, le visualizzazioni di video di YouTube relative alla bellezza hanno superato i 700 milioni al mese e il totale non di marca – i canali di bellezza di YouTube affiliati, influencer e vlogger, erano 45.000.

A causa della natura del prodotto, i clienti del settore beauty si rivolgono ai loro creator online preferiti prima di procedere all’acquisto. omissioni “fatte dall’industria della bellezza (un’industria che spende più di 2 miliardi in pubblicità ogni anno) e prodotti dimostrativi su persone” reali “in una miriade di tonalità e aspetto della pelle.

I vlogger di bellezza hanno raggiunto un culto status, molti sfruttando la loro fama con i propri marchi di cosmetici. Eshani Patel ha lanciato Rani Cosmetics su Shopify dopo il suo successo con unboxing di bellezza sul suo canale di 142.000 iscritti:

Lavorare con influencer (blogger, vlogger, Instagrammer) può essere incredibilmente efficace per l’accesso pubblico coinvolto.

💡 Suggerimento: per tagliare i costi, cerca influencer emergenti che si adattino al tuo profilo cliente e che abbiano un pubblico più piccolo ma molto coinvolto. Potrebbero essere disposti a scambiare una recensione con un prodotto, per aiutare a costruire i propri marchi.

Contenuti e UGC

È difficile dire se mi piacerà un rossetto se può solo giudicare da una descrizione scritta e una foto del prodotto stesso.

Investi nella creazione dei tuoi contenuti (come foto di lifestyle o riprese video con una varietà di modelli) da aggiungere alle pagine dei prodotti o presentare Instagram. Puoi anche aiutare a ridurre i rendimenti. Megan Cox di Amalie Beauty ha portato l’idea un ulteriore passo avanti, incassando l’appeal di recensioni di bellezza e unboxing e facendoli lei stessa. Il traffico che indirizza al suo blog aiuta a incrementare le vendite del suo negozio.

Per l’India, i contenuti generati dagli utenti (UGC) si sono rivelati uno strumento efficace per trovare nuovi clienti.

” Instagram è fantastico per l’industria cosmetica perché non sono l’unico a fare il mio marketing. Certo, sto postando le foto dei prodotti che vendiamo e del trucco che faccio e questo fornisce informazioni alle persone e le aiuta a decidere se vogliono acquistare da me, ma Instagram mostra anche l’esperienza dello shopping nel mio negozio dal POV del cliente.Pubblicano le foto dei prodotti che acquistano, i selfie con il rossetto che hanno acquistato da me e, più comunemente, l’esperienza di unboxing quando ricevono il loro ordine. Le campagne di marketing che si sono dimostrate di maggior successo sono quelle incentrate sul coinvolgimento e connessione, piuttosto che offrire solo una promozione su un determinato prodotto. “

– India, India Rose Cosmeticary

Instagram mostra anche il esperienza di acquisto nel mio negozio dal punto di vista del cliente.

💡 Suggerimento: prova un’app come Social Photos per mostrare i prodotti su diverse tonalità della pelle e forme del viso. Aggrega le foto di Instagram generate dagli utenti utilizzando un hashtag e importale in una mini galleria sulle pagine dei tuoi prodotti.

Pagina del prodotto puro al 100% con immagini Instagram generate dagli utenti

Risorse aggiuntive:

  • Guida per principianti alla pubblicità su Instagram
  • Fai contare i tuoi pin: 7 modi per aumentare le vendite e il traffico con Pinterest
  • 6 piattaforme di influencer marketing per collaborare con creatori famosi in Internet

Spedizione e servizio clienti

La spedizione di cosmetici può essere un’impresa complicata, soprattutto con prodotti come le polveri pressate. Kate ha avuto problemi con il prodotto rotto prima di rinforzare la confezione con il pluriball sui prodotti fragili. Ricorda: considera la spedizione e la gestione nella fase di progettazione del prodotto e della confezione!

Poiché le preferenze cosmetiche sono molto personali e il colore sullo schermo può apparire molto diverso di persona, aspettati che dovrai inevitabilmente occuparti della sostituzione del prodotto o del rimborso clienti. Assicurati di disporre di una solida politica di restituzione e di un processo conveniente per garantire che i resi siano semplici per i clienti e indolori per te.

Un’app come Return Magic può aiutarti a iniziare e monitorare i resi, e informa i clienti durante tutto il processo.

Fai crescere la tua attività: pop-up e vendita al dettaglio

Porta il tuo marchio in strada! Indipendentemente dal settore, c’è un valore incredibile nelle esperienze del marchio IRL: premia i tuoi clienti fedeli, consenti loro di interagire con il prodotto di persona e accedi a un nuovo pubblico (come nel caso di un mercato).

Idee IRL per i marchi di trucco:

  • Gestisci un negozio pop-up, completo di un tester bar o mini-makeover gratuiti
  • Sponsorizza una sfilata di moda, utilizzando i tuoi prodotti sui modelli e / o contribuendo a borse da regalo
  • Affitta uno spazio temporaneo all’interno di un rivenditore che vende prodotti complementari al tuo pubblico ideale
India Daykin, immagine tramite A Life Well Consumed

Mentre sei ancora nella fase di progettazione del tuo prodotto, pensa a come potrebbero il prodotto e la confezione essere visualizzato in un ambiente fisico. È necessario apportare modifiche al design in questa fase per tenere conto di eventuali future applicazioni IRL? Sì!

“Quello che è importante ricordare quando si tratta di merchandising di cosmetici è che si tratta di prodotti ad alto tocco ma anche ad alto rischio di furto, dal momento che” sono tipicamente così piccoli “. È così cruciale per avere tester in modo che le persone possano provare il prodotto su se stesse, annusarlo, ecc. ma cerco di mostrare poco o nessun prodotto vendibile. Non solo le persone non possono rubarlo, ma anche per assicurarsi che non venga danneggiato dall’esposizione alla luce solare o al calore. A parte questo, il merchandising è piuttosto semplice poiché la maggior parte delle linee di cosmetici ha fantastici espositori e segnaletica con cui merchandising “.

– India, India Rose Cosmeticary

Questi sono prodotti di alto livello, ma anche ad alto rischio di furto, poiché “di solito sono così piccolo.

1, 2, 3, via!

Pronto a lanciare il tuo marchio di bellezza, ma non riesci a superarlo blocco mentale? È normale. È una cosa spaventosa che hai costruito con il tuo stesso sangue, sudore e lacrime.

Rimuovere la password dal tuo negozio online e condividere il tuo marchio con il mondo è solo un salto di qualità punto, però, non deve essere ancora perfetto. In effetti, non lo sarà. Man mano che impari a conoscere le abitudini dei tuoi clienti, evolverai.

Lasciati ispirare dalle storie di altri marchi di bellezza che hanno fatto il grande passo e hanno creato marchi di successo:

  • Come lanciare un pacchetto di abbonamenti: lezioni da un business di bellezza coreano di successo
  • 9 lezioni da un 6 cifre Marchio di bellezza lanciato in un dormitorio
  • Lezioni del Black Friday e del Cyber Monday da un’azienda di makeup da 40 milioni di dollari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *