Come usare la psicologia dei colori durante il marketing

Ti senti serenamente calmo quando sei circondato da campi verdi e blu cieli? Ti sei mai chiesto cosa rappresenta il colore rosso e perché ti senti un po ‘allarmato quando fissi un segnale di stop? Questi sono solo due dei tanti effetti che il colore ha sulla psiche umana. Fa tutto parte di uno studio denominato psicologia del colore.

Cos’è la psicologia del colore?

La psicologia del colore studia come i diversi colori determinano l’essere umano comportamento. La psicologia del colore viene utilizzata nella pubblicità e nel marketing per evocare reazioni emotive. A prima vista sembra semplice, ma c’è molto da disfare in questa affermazione.

Prima di esaminare come il significato del colore influisce sul comportamento umano (e come determinati colori suscitano reazioni diverse), facciamo un rapido viaggio attraverso la storia del colore.

Nel XVII secolo, Sir Isaac Newton osservò la luce del sole che passava attraverso un prisma di vetro e come la luce veniva riflessa in vari colori. Ha identificato inizialmente sei tonalità di lunghezza d’onda: rosso, arancione, giallo, verde, blu e viola. In seguito ha aggiunto l’indaco, secondo Wikipedia.

Ma la psicologia del colore precede il tempo di Newton di migliaia di anni risalendo agli egiziani. Hanno studiato l’effetto del colore sull’umore e hanno utilizzato il colore per ottenere benefici olistici.

Più recentemente, lo psichiatra svizzero Carl Jung ha definito il colore la “lingua madre del subconscio”. I suoi studi psicologici lo hanno portato a sviluppare l’arte terapia. Credeva che l’espressione di sé attraverso immagini e colori potesse aiutare i pazienti a riprendersi da traumi o angosce.

Hai notato come i colori entrano e escono di moda? Negli anni ’70, i toni della terra erano popolari, ma negli anni ’80 cedettero il posto al turchese e al malva. Successivamente, i rosa e i blu-grigi sono entrati in scena.

Ad esempio, guarda la serie TV Mad Men, andata in onda dal 2007 al 2015, ma il cui periodo di tempo immaginario andava dal marzo 1960 al novembre 1970. Gli spettatori potrebbero ricordare come le tavolozze dei colori siano cambiate nel corso degli anni. I marroni e i grigi smorzati di l’era Eisenhower cedette alle audaci sfumature di chartreuse, cachi e giallo banana della fine degli anni ’60.

In che modo i colori nel marketing influenzano le persone?

Il significato del colore e la psicologia dei colori possono avere un forte impatto sul comportamento e sul processo decisionale delle persone. Le persone esprimono giudizi inconsci su una persona, un ambiente o un prodotto in pochi secondi o minuti. Il colore gioca in questa impressione iniziale.

Questo fatto non viene perso per i marchi e gli inserzionisti. Sanno che certi colori, sfumature, sfumature e sfumature evocano emozioni e spingono le persone all’azione. Questo effetto è sia sottile che potente.

Attraverso la scelta del colore di loghi, imballaggi, insegne e pubblicità, i marchi possono influenzare i consumatori acquistare d’impulso o scegliere il loro prodotto o servizio rispetto a quello di un concorrente.

Pensa ai tuoi marchi preferiti e a come predominano determinati colori. I loro loghi sono di un rosso acceso come Target o Netflix? O sei una persona a cui piacciono i colori bianco e nero come Nike? Forse preferisci il giallo e sei attratto da Best Buy o Subway.

Vedi anche: Don “t Be Afraid to Break these 7 Regole del Content Marketing

Il colore può spesso essere l’unico motivo per cui qualcuno acquista un prodotto. Una ricerca condotta dalla segreteria della Seoul International Color Expo ha rilevato che il 93% degli gli acquirenti si concentrano sull’aspetto visivo e quasi l’85% afferma che il colore è una delle ragioni principali quando effettua un acquisto!

Diamo un’occhiata al significato del colore applicato al marketing, compresi i colori migliori da utilizzare. Valuteremo anche il significato dei colori ed esempi di colori del marchio.

Psicologia del colore rosso

Il colore rosso crea un senso di urgenza, adatto per svendite. Incoraggia anche l’appetito. Per questo è spesso utilizzato dalle catene di fast-food. Il colore stimola fisicamente il corpo, aumentando la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca. È associato al movimento, eccitazione e passione. Induce le persone ad agire ed è importante per i pulsanti di invito all’azione, ad esempio, su un sito Web.

Rosso nel marketing: McDonald’s e Target

McDonald’s sceglie l’alta energia colore rosso (combinato con il giallo), che attrae i bambini, accende l’appetito e crea un senso di urgenza. Questa tattica è stata ottima per Micky D’s. Potrebbe non essere stata la stessa catena ridicolmente grande che è oggi senza usare il colore in modo così efficace. Il rosso è fatto di emozioni e passione, ed è così che McDonald’s vuole che tu ti senta riguardo ai suoi prodotti. Ricorda la campagna pubblicitaria di McDonald’s, “Loving it”.

Target fornisce un altro esempio dell’uso del colore. Il suo logo, uno dei simboli più ampiamente riconosciuti in Nord America, attira l’attenzione dei clienti.Crea l’idea di eccitazione nello shopping lì e l’urgenza di acquistare le grandi offerte del marchio o i prodotti più recenti e di tendenza.

Colore verde Psicologia

Questo colore è associato a salute, tranquillità, potere e natura. Viene utilizzato nei negozi per rilassare i clienti e promuovere le questioni ambientali. Stimola l’armonia nel tuo cervello e incoraggia un equilibrio che porta alla determinazione.

Green nel marketing: Starbucks, John Deere, Whole Foods e BP

Starbucks è un importante marchio globale che utilizza questa combinazione di colori. Green dimostra che Starbucks spera di promuovere un senso di relax nei suoi caffè, invitando i clienti a entrare per una pausa caffè durante una giornata stressante.

John Deere è un’altra azienda che utilizza il colore nel proprio marchio. Questo ha senso perché il marchio è associato all’agricoltura e all’agricoltura. Il marchio a colori di John Deere è immediatamente riconoscibile sulla sua macchina in un campo o in giardino.

Anche Whole Foods incorpora il colore nel suo logo. Il marchio è associato alla salute e alla natura ed è orgoglioso di prodotti di alta qualità, naturali e biologici. In effetti, la salubrità è l’essenza stessa di ciò che rappresenta l’azienda.

È interessante notare che BP utilizza anche il colore, intenzionalmente o meno, associandolo all’ambiente.

Colore viola Psicologia

Questo colore è comunemente associato a regalità, saggezza e rispetto nella psicologia del colore. Stimola la risoluzione dei problemi e la creatività. Viene anche visto spesso promuovere prodotti di bellezza e antietà.

Purple in Marketing: Hallmark, Yahoo e Craigslist

Poiché il colore è associato a regalità e saggezza, non dovrebbe sorprendere che il logo Hallmark sia raffigurato con una corona. (E pensa solo a tutta la saggezza contenuta nei detti nei suoi biglietti di auguri!)

Allo stesso tempo, alcuni altri marchi stravaganti sono associati a questa combinazione di colori. Pensa a Yahoo! e Craigslist, due marchi noti con nomi o approcci creativi.

Più vicino a casa, pensa al logo del tuo salone di bellezza o spa preferito. È molto probabile che il logo o il segno includa una piacevole variazione del colore, come lilla, viola o fucsia.

Psicologia del colore blu

Il colore blu è il colore preferito di uomini. Il suo significato cromatico è associato a pace, acqua, tranquillità e affidabilità. Inoltre offre un senso di sicurezza, frena l’appetito e stimola la produttività. È anche il colore più comune utilizzato dai marchi conservatori che cercano di promuovere la fiducia nei loro prodotti.

Blu nel marketing: Honda e American Express

Il marchio Honda è sinonimo di affidabilità. Ci si può fidare di una Honda (un altro forte suggerimento blu) per correre per 200.000 miglia o più. American Express utilizza il colore blu per trasmettere sensazioni di sicurezza e stabilità. Questi sono due degli aspetti più importanti nell’affidare denaro e credito a un’azienda.

Il blu è utilizzato per i loghi dei social media più di ogni altro colore. Uno studio suggerisce diverse ragioni per questo. Il blu è stato testato come il colore dell’intelligenza, della comunicazione e della fiducia. È anche il colore più associato alla comunicazione nelle combinazioni di colori.

Psicologia dei colori arancione e giallo

Questi due colori sono allegri e promuovono l’ottimismo. Tuttavia, devi stare attento quando li usi nella pubblicità. Il giallo può far piangere i bambini, mentre l’arancione può innescare un senso di cautela. Allo stesso tempo, questo disagio può essere utilizzato per creare un senso di ansia che può attirare acquirenti e acquirenti di vetrine impulsivi.

Arancione e giallo nel marketing: Harley Davidson e Snapchat

Harley Davidson utilizza l’arancione per comunicare avventura, entusiasmo e vitalità. Queste sono le cose fondamentali che ogni motociclista cerca. Il logo di Snapchat è giallo, una rottura rispetto al solito tema blu dei social media. Il giallo fa appello al loro pubblico di destinazione giovane con idee di felicità, eccitazione e creatività.

Psicologia del colore nero

Anche se tecnicamente non è un colore (è l’assenza di colore perché assorbe la luce ), pensiamo al nero come a una tonalità. È associato con autorità, potere, stabilità, fiducia e forza. Spesso un simbolo di intelligenza, può diventare opprimente se usato troppo frequentemente. Il nero è difficile da usare nel marketing, ma alcuni lo hanno fatto con successo.

Il nero nel marketing: Nike e Chanel

Nike, una combinazione di bianco e nero, evoca potenza, forza e stabilità. Chanel usa il nero per trasmettere lusso, eleganza, raffinatezza, atemporalità e forse un pizzico di mistero. Queste si dimostrano esattamente le qualità che Coco Chanel ha creato per incarnare il suo marchio.

Psicologia del colore grigio

Il grigio simboleggia sentimenti di praticità, vecchiaia e solidarietà.Tuttavia, troppo grigio può portare a sentimenti di vuoto e depressione. Il grigio può essere poco interessante se usato troppo spesso.

Grigio nel marketing: Lexus e Apple

L’uso del grigio chiaro da parte di Lexus suggerisce lusso, eleganza ed eleganza bilanciati con stabilità. Rappresenta anche la maturità di coloro che hanno raggiunto nella vita. Sebbene il logo di Apple sia letteralmente un arcobaleno di colori, utilizza anche una mela tutta grigia nel suo marchio. Quindi, sebbene innovativa ed eccitante, Apple è anche stimolante. È pulito nel suo approccio al progresso dei prodotti del futuro così come oggi. Ed è il leader senza precedenti nella tecnologia all’avanguardia.

Psicologia del colore del bianco

Il bianco è associato a sentimenti di pulizia, purezza e sicurezza. E può essere utilizzato per proiettare un’assenza di colore o neutralità. Lo spazio bianco aiuta a stimolare la creatività poiché può essere percepito come una lavagna pulita e inalterata. Potrebbe non essere il colore migliore per ogni azienda. Ma l’uso del bianco nel marketing può essere efficace per un marchio o un approccio minimalista.

Bianco nel marketing: Subway e Lego

L’uso del bianco da parte di Subway suggerisce il concetto di tabula rasa. È il tuo panino da creare, con infinite possibilità offerte da ingredienti freschi e puliti. Il marchio Lego enuncia letteralmente il nome dell’azienda in bianco su sfondo rosso. Questo rappresenta il divertimento e l’eccitazione che i bambini provano nel giocare con un prodotto che offre infinite opportunità per costruire e creare qualsiasi cosa la mente possa immaginare.

Come i colori influenzano l’umore

Hai mai notato come i colori influenzano l’umore? Ad esempio, il giallo fa sentire felici molte persone. Il colore giallo è associato al sole; da qui l’uso di frasi come “disposizione solare” o “il lato soleggiato della vita”.

Il blu ha un effetto calmante come “mare calmo”. Tuttavia, il colore blu può anche evocare uno stato d’animo diverso come la tristezza, come in “got the blues” o “feeling blue”. Tutto dipende dal contesto in cui viene utilizzato.

Il colore può elevare una preferenza rispetto a un’altra quando si effettua un acquisto o si segue un invito all’azione. I clienti potrebbero ritenere che una scelta sia giusta, o migliore, semplicemente perché delle loro preferenze di colore. I significati dei colori e le preferenze dei colori fanno un’enorme differenza nel mondo.

Come il colore influisce sul cervello

Anche se gli antichi credevano che gli stati d’animo fossero radicati negli organi vitali – cuore, fegato, cistifellea e milza – sappiamo che la fonte si trova in un altro organo altrettanto necessario: il cervello.

I neuroscienziati hanno stabilito una connessione fisiologica diretta tra l’effetto del colore, della luce e dell’umore.

Nessuno degli exploit dei colori psicologici viene perso sui marchi.

Melissa Hughes, Ph.D., fondatrice di The Andrick Group, un’organizzazione di sviluppo professionale e autrice di “Happy Hour con Einstein “, si descrive come una” fanatica delle neuroscienze “. Dice che i professionisti del marketing sanno da anni quanto possano essere efficaci la psicologia del colore e i significati del colore nel riconoscimento del marchio e nell’atteggiamento dei consumatori nei confronti di prodotti e aziende.

“Considera il successo del ketchup Heinz Squirt Blastin ‘Green nel 2000 ,” lei dice. “Anche se da allora Heinz ha interrotto questo prodotto, nei primi sette mesi sono state vendute più di 10 milioni di bottiglie, con un conseguente fatturato di 23 milioni di dollari, il più alto aumento delle vendite nella storia del marchio.”

Come utilizzare i colori in Affari

Ora che sei un esperto in psicologia del colore e significati del colore, come puoi utilizzare i colori in modo intelligente nella tua attività per il marketing e la pubblicità? In sostanza, il colore riflette la personalità del tuo marchio. Segui il passaggi di questo breve tutorial per iniziare.

Decidi i colori che meglio rappresentano l’immagine del tuo marchio.

Nella teoria dei colori, il rosso è il colore del potere. Il rosa è l’ideale per raggiungere il demografico femminile ma di solito non è l’ideale se vuoi essere neutrale rispetto al genere. Il verde è caldo, invitante e denota salute, compatibilità ambientale e buona volontà (è anche il colore del denaro, quindi crea pensieri di ricchezza). il colore della regalità e aggiunge un tocco di eleganza e prestigio. Arancione è energia. Marrone è relax ing … e così via.

Capisci cosa intendiamo? La scelta dei colori e delle emozioni che suscitano dovrebbe essere la tua prima e più importante preoccupazione. Una scelta sbagliata del colore potrebbe avere un impatto negativo sul tuo marchio, quindi pensaci bene prima di prendere una decisione sulle immagini del marchio con cui dovrai convivere per molto tempo.

Scegli due colori principali

Quando scegli il colore nel marchio, ti consigliamo di rimanere con due colori principali (escluso il nero o il grigio scuro, che potresti usare per il tipo). La ragione? Ai tuoi clienti sarà più facile ricordare due colori piuttosto che tre, quattro o cinque.

Questa idea è particolarmente importante quando si progetta il logo. Pensa alla combinazione di colori dei principali marchi. FedEx, McDonald’s e Best Buy limitano i loro loghi a due colori e hanno costruito attorno a loro l’intero lessico dei colori.

Una volta decisa la selezione del colore, diamo un’occhiata a come implementarla nei vari canali di marketing e pubblicità.

Sito web

Ovviamente, vuoi i colori del tuo sito web in modo che corrisponda al tuo logo, che in genere appare nell’angolo in alto a sinistra. Ciò non significa che devi mantenere una stretta aderenza a quei colori, ma solo che servono da base.

Ovviamente, la scelta del colore non è limitata al tuo logo, ma si applica ai prodotti o anche i servizi che offri.

Se vendi case gonfiabili, la teoria dei colori di base suggerisce che desideri colori vivaci, come il rosso, il verde e il giallo. Se gestisci uno studio professionale, desideri toni e sfumature più tenui, forse blu e grigio.

Dipende anche dal tuo pubblico di destinazione. Le donne preferiscono il blu, il viola e il verde, mentre gli uomini scelgono il blu, il verde e il nero.

Pulsanti di invito all’azione

Probabilmente utilizzi pulsanti di invito all’azione su il tuo sito web come un modo per generare conversioni (ad es. lead e vendite), ma quali sono i colori migliori?

Le conversioni più elevate sono i colori primari e secondari luminosi: rosso, verde, arancione e giallo. I rossi attirano l’attenzione. Il giallo è comunemente associato agli avvertimenti (si pensi ai segnali di “pavimento bagnato”). Il verde è il migliore per i prodotti ambientali e per esterni. A volte è anche usato il blu perché denota affidabilità. I colori peggiori sono il nero (cupo e negativo), il bianco (l’assenza di colore) e marrone (opaco e brutto).

Il nostro miglior consiglio è di sperimentare con colori diversi e vedere quale risulta nel maggior numero di conversioni.

Segnaletica

La stessa teoria dei colori che si applica ai loghi e ai siti web funziona anche per la segnaletica. La differenza è che con i cartelli sei in competizione per attirare l’attenzione. Quindi potrebbe essere nel tuo interesse utilizzare i colori “distinguiti tra la folla” , come il rosso e l’arancione, almeno fuori. Questo articolo, “Quali sono i migliori colori per i segni?” entra nei dettagli molto più dettagliati e offre alcuni suggerimenti utili.

Copertine per veicoli

Tieni a mente le seguenti associazioni di colori quando pensi alle coperture per veicoli. In ordine di priorità: Colori vivaci > Colori ricchi e scuri > Colori chiari > Colori in scala di grigi e attenuati. Usa questa infografica per la rappresentazione del veicolo come una guida.

Immagini di copertina del profilo dei social media

Un altro consiglio sulla teoria del colore nel marketing e nella pubblicità riguarda l’immagine di copertina del tuo profilo sui social media. Ed è abbastanza semplice. Usa i colori del tuo marchio , in quanto ciò rafforza l’immagine del tuo marchio.

Ciò non significa che devi restare solo con i due colori primari. Puoi utilizzare tinte, sfumature e toni per variare l’intensità ma in modo complementare .

Marketing in sede

Ultimo ma non meno importante, l’organizzazione del colore può essere utilizzata nei vostri locali. Gli esempi includono colori diversi per reparti diversi, colori diversi o cartellini dei prezzi per attirare l’attenzione sulle vendite e il personale indossa uniformi colorate.

Colori primari, secondari e terziari

Una ruota dei colori è lo strumento migliore per comprendere i colori. La forma più elementare illustra i colori primari, secondari e terziari e come lavorano l’uno con l’altro o uno contro l’altro per creare tavolozze di colori utilizzate nell’arte, nella decorazione e nel marketing.

I colori primari sono i tre colori di base da cui vengono creati tutti i colori. I colori secondari sono i tre colori creati mescolando parti uguali di due colori primari. Ci sono sei colori terziari creati combinando parti uguali di un colore primario e secondario.

Tutti gli altri colori – l’elenco è infinito – derivano dalla combinazione di quantità e saturazioni diverse di questi colori e, a volte, aggiungendo nero o bianco.

Queste “categorie” di colore di base vengono utilizzate nello sviluppo di strategie di branding e marketing impiegando diverse combinazioni per raggiungere l’obiettivo, l’immagine e lo scopo specifici di un’azienda.

Primario

I colori primari sono rosso, giallo e blu, proprio come si vede spesso nei giocattoli dei bambini. I colori primari sono la base di tutti gli altri colori e sono presenti negli elementi più fondamentali che gli esseri umani sperimentano sulla Terra: il fuoco, acqua e sole.

Il rosso è associato a forti emozioni, può incitare all’azione e può persino causare cambiamenti fisiologici, che influiscono sul modo in cui i consumatori prendono le decisioni.

Il giallo è il colore di felicità, luminosità e possibilità Queste idee accendono l’entusiasmo e attirano i clienti t o un prodotto o servizio. Il blu è il colore della pace e della tranquillità. I consumatori possono fidarsi della stabilità e della calma di un prodotto che utilizza questo colore.

Secondario

I colori secondari sono arancione, verde e viola. L’arancione, la combinazione di rosso e giallo, fornisce l’eccitazione del rosso con l’ottimismo del giallo. Questo crea l’idea di incoraggiamento e risultati con sentimenti positivi. È qualcosa che le persone spesso cercano quando scelgono i marchi in qualsiasi categoria.

Il verde, la miscela di giallo e blu, è il colore della natura. Fresco e rilassante, è il colore della nuova crescita, delle origini semplici e della fortuna. I clienti possono intuire un’idea di abbondanza o ristoro anche da questo colore. Il viola, la miscela di rosso e blu, è il colore della regalità e della magia. Trasmette un senso di lusso, immaginazione e saggezza, suggerendo che un marchio può offrire il meglio del meglio in ciò che offre.

Terziario

Un colore terziario si ottiene mescolando un uguale quantità di un colore primario con un colore secondario. Gli esempi includono acqua o verde acqua che sono combinazioni di blu e verde. Il magenta è una combinazione di rosso e viola. L’ambra è una combinazione di giallo e arancione.

I colori terziari svolgono un ruolo importante nella psicologia del colore perché aggiungono colori più profondi e più vari alla tavolozza del marchio.

Tinte, sfumature e Toni

Tinte, sfumature e toni sono il risultato dell’aggiunta rispettivamente di bianco, nero o grigio ai colori per aggiungere o sottrarre luminosità, oscurità e intensità. Queste variazioni di colore ti impediscono di rimanere bloccato nei colori primari, fungendo da complemento.

Tinte

Le tinte risultano dall’aggiunta di bianco al colore. La colorazione crea un colore più chiaro, diminuendone così l’oscurità e l’intensità.

Tonalità

Le tonalità sono il risultato dell’aggiunta di nero a un colore. L’ombreggiatura crea un colore più scuro, diminuendone la luminosità e aumentando l’intensità.

Toni

I toni sono il risultato dell’aggiunta del grigio, una combinazione di bianco e nero, a un colore. La tonalità diminuisce o aumenta la luminosità e l’intensità del colore a seconda del rapporto specifico nero / bianco del grigio utilizzato.

Colori caldi e freddi

I colori caldi sono costituiti da rosso, giallo, e arancio in varie combinazioni. Sono considerati caldi perché sono paragonati agli elementi associati al calore, come il fuoco, la luce solare e la lava. Sono noti per aumentare le emozioni e le passioni, creando sentimenti di gioia, giocosità, entusiasmo e creatività.

L’uso dell’arancio da parte di Home Depot nel suo logo è l’uso perfetto delle associazioni di colori caldi perché calore e felicità sono ciò che tutti desiderano avere a casa loro. Frito Lay utilizza i significati cromatici del rosso e del giallo per trasmettere l’anticipazione nella brama di un delizioso chip e la soddisfazione che provi mentre sazi la tua fame.

I colori freddi sono blu, verde e viola, in varie combinazioni. Sono considerati freddi perché si riferiscono a elementi associati al freddo, come l’acqua, l’erba e gli alberi. Questi infondono sentimenti di calma, relax e ringiovanimento.

Walmart utilizza il blu nel suo marchio per instillare le idee di fiducia e conservatorismo nello spendere i tuoi soldi. Un po ‘di giallo trasmette l’eccitazione di fare acquisti lì, ma il messaggio generale è che un consumatore otterrà sempre il miglior valore per i suoi sudati dollari. Il verde è il colore di Sprite, una bevanda leggera e rinfrescante a base di aromi puri e naturali di lime e limone.

Contrasto alto e basso

La maggior parte degli aspetti della teoria del colore si riferiscono al contrasto . Includono colori complementari, saturazione del colore e colori caldi o freddi. Per questa discussione specifica, quando ci riferiamo a un contrasto alto o basso, stiamo denotando valore.

Il contrasto è la differenza percepita nei colori che sono in prossimità. L’uso efficace del contrasto distingue il tuo marchio e la tua attività da tutti gli altri, oltre a rendere il contenuto accessibile a tutti gli spettatori.

Vengono in mente diversi marchi che fanno uso di colori contrastanti. FedEx è un esempio stellare. Non molte persone metterebbero insieme arancione e viola in un disegno. Ma la combinazione funziona perfettamente per questo marchio riconoscibile.

Colori complementari

La ruota dei colori in 12 parti è il modo più semplice ed efficace per comprendere e utilizzare i colori complementari. Fondamentalmente, i colori complementari sono quelli che si trovano uno di fronte all’altro sulla ruota dei colori.

Nella loro forma più elementare, includono un colore primario e un colore secondario creato mescolando gli altri due primari. Ad esempio, il colore complementare al giallo è il viola, prodotto mescolando rosso e blu.

Fanta utilizza i colori complementari del blu e dell’arancio in un modo accattivante che presenta l’idea di essere fresco e rinfrescante mentre essere anche eccitante e gioioso.

Infine, a volte vedrai gli acronimi RGB, CMYK e PMS. Questi sono termini di progettazione grafica. RGB è il migliore per il digitale mentre CMYK è usato per la stampa. PMS (Pantone) è una tavolozza ampiamente utilizzata in molti settori diversi.

I migliori colori nel marketing

Come si incorporano i colori in psicologia per creare significati diversi nel marketing e nella pubblicità? Stai scegliendo i migliori colori possibili per il tuo marchio, la pubblicità e i materiali di marketing?

La verità è che, come avrai già intuito, non esistono colori di marketing “migliori”.Tutto dipende dall’immagine del marchio che desideri trasmettere, che sia audace, sofisticata, amichevole, affidabile o creativa e dalla risposta che desideri ottenere dai clienti. La scelta è tua. Una cosa è certa. C’è un colore, una tinta, una sfumatura o una tonalità che si adattano a ogni gusto, stile ed emozione.

Se desideri maggiori informazioni sulla psicologia del colore, consulta l’infografica di seguito.

Guarda un’altra infografica sulla psicologia del colore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *