Come inizia la paura degli aghi e come puoi superarla

Siamo onesti. A nessuno piace particolarmente farsi i colpi.

Ma per alcune persone, solo pensare gli aghi possono innescare una reazione più grave del disagio momentaneo. La fobia dell’ago in piena regola può indurre un’ansia estrema al ritmo di vertigini, nausea, dolore al petto e battito cardiaco.

Peggio ancora, può impedire alle persone di ottenere vaccini importanti o di andare del tutto dal medico.

Dr. Timothy Hendrix, direttore medico di AdventHealth Centra Care Urgent Care, afferma che avere paura di un’iniezione è normale.

“Alla maggior parte delle persone che ho incontrato non piacciono gli aghi”, ha detto. “Alcuni hanno la paura che impedisce loro di essere vaccinati, il che può influire sulla loro salute a lungo termine.”

Grace-Ann Sutherland, MSN, un’infermiera professionista di AdventHealth, ha detto di “vedere che la paura previene i pazienti dalle iniezioni e dai test di laboratorio.

“Ho visto persone svenire”, dice. “È” una vera paura “.

Un nuovo studio di Atlanta mostra che negli adolescenti, la paura degli aghi può corrispondere al numero di iniezioni di vaccino che hanno ricevuto in una singola visita medica da bambini piccoli (da quattro a sei anni). Più iniezioni hanno ricevuto in una sola seduta, più grave è diventata la loro paura.

Ricevere più iniezioni contemporaneamente può essere particolarmente difficile per i bambini, dice Sutherland, l’infermiera professionista.

Suo figlio ha sviluppato un’intensa paura degli aghi che è persistita fino all’età adulta dopo aver ricevuto quattro vaccinazioni contemporaneamente da ragazzo.

“Ha urlato e urlato e ha sviluppato davvero la paura degli aghi nel suo adulto vita e ho dovuto parlargliene “, dice Sutherland.

Il dottor Hendrix osserva che potrebbe esserci un compromesso tra la diffusione delle vaccinazioni e il perdere un’opportunità.

” Se “Ho qualcuno in ufficio, voglio prendermi cura di loro in quel momento”, dice. “Se dico di tornare il mese prossimo, c’è” la possibilità che si perda un’opportunità di follow-up “.

Questo studio, combinato con altre ricerche recenti, suggerisce che la paura degli aghi è diffusa e in crescita – e portando a una pericolosa tendenza a saltare i colpi necessari per mantenere la popolazione più sicura.

Ad esempio, uno studio del 2012, che ha esaminato più di 800 genitori e 1.000 bambini, ha rilevato che il 24% dei i genitori e il 63% dei bambini avevano paura degli aghi. Di questi, il 7% dei genitori e l’8% dei bambini ha citato la fobia dell’ago come motivo principale per evitare i vaccini raccomandati.

E la paura degli aghi è più che triplicato negli ultimi 30 anni. Questo picco è correlato a un aumento delle dosi di vaccino raccomandate dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), ma i ricercatori non sono sicuri se questo è il collegamento o solo una coincidenza.

Ecco il problema: oltre a proteggere te stesso oi tuoi figli da malattie come Il morbillo, la parotite e la poliomielite, ottenere vaccini raccomandati dai CDC aiuta a proteggere coloro che sono nelle scuole locali, nella comunità, nello stato e nella nazione nel suo insieme.

Le persone più vulnerabili alle malattie prevenibili con il vaccino, come come anziani e bambini, a volte non possono vaccinarsi da soli per motivi di salute. E la protezione di un vaccino non è perfetta nemmeno per chi può farlo.

Quando vieni vaccinato, protegge i più vulnerabili rompendo la catena dell’infezione su cui i virus si basano per diffondersi. In altre parole, un virus ha molto più tempo per raggiungere una persona vulnerabile se tutti nella sua famiglia sono immunizzati.

Suggerimenti per superare la paura degli aghi

Se si pensa solo a gli aghi sono sufficienti per farti rinunciare alle visite mediche, ecco alcuni suggerimenti importanti per te:

Rinnova il tuo pensiero. Può sembrare più facile a dirsi che a farsi, ma considera questo: le fobie sono, per definizione, paure irrazionali estreme. Ricorda a te stesso che qualsiasi dolore associato a iniezioni o prelievi di sangue scompare quasi istantaneamente

Per il dottor Hendrix stesso, rimanere positivo riduce al minimo il disagio.

“Nel momento in cui mi tiro su la manica, io pensare pensieri positivi “, dice. “Non farà male e finirà tra un minuto”.

Cerca di non preoccuparti. Un modo infallibile per stressarti per un colpo è preoccuparti incessantemente nei giorni e nelle settimane precedenti. Ma quel terrore non fa altro che amplificare la paura e rendere l’appuntamento in sé più che induce al panico.

Raccontare a un bambino di un imminente colpo con diverse settimane di anticipo può solo alimentare la sua paura, dice il dottor Hendrix.

“Non gli stiamo mentendo, ma non gli stiamo causando uno stress eccessivo”, dice.

Inoltre, quando è il momento di dare il colpo, trattenere un bambino potrebbe ritorcersi contro a lungo termine.

“Se li induci a partecipare e lo fai bene la prima volta, è meno probabile che abbiano quella paura in futuro”, dice il dott. Hendrix.

Coinvolgi il tuo medico o infermiere.Quando vai a fare un tentativo, sii in anticipo con il tuo team medico riguardo alla tua paura. Puoi anche dirglielo in anticipo, mentre prendi l’appuntamento per telefono. Quando arriva il grande giorno, il tuo medico o infermiere potrebbe impiegare un po ‘di tempo in più per metterti a tuo agio e pronto per lo scatto o usare tecniche speciali per distrarti .

Che si tratti di bambini o adulti, la migliore tattica per ridurre al minimo il disagio causato dagli aghi è la distrazione, dice il dottor Hendrix.

“Soprattutto con i miei figli, do loro un iPad o fagli guardare qualcosa in TV “, dice. Quando è il momento del suo vaccino antinfluenzale annuale, il dottor Hendrix cerca di evitare di pensarci.

” Giro la testa dall’altra parte e mormoro un po ‘ cantare e concentrarsi lontano da ciò che sta facendo l’infermiera “, dice.

Quando” vengono informati in anticipo delle preoccupazioni di un paziente “, gli infermieri hanno le proprie tecniche per minimizzare la paura.

Kaitlin Asanoff, infermiera registrata presso AdventHealth, dice che preferisce sapere in anticipo, in modo che possa prepararsi.

“Tenere l’ago fuori dalla loro vista è sempre utile per prevenire la paura di getti ng intensificato “, dice.

Affronta la tua paura. A volte, la visualizzazione di immagini di aghi o persino la manipolazione di un ago (in un ambiente sicuro e monitorato presso uno studio medico o una farmacia) può aiutarti a superare la tua paura. Una volta che l’ago diventa più familiare e meno pauroso, può aiutarti a prendere il tuo il prossimo colpo con calma.

Prendi in considerazione la terapia. Nei casi più gravi, le persone con fobia dell’ago potrebbero richiedere l’aiuto di un consulente o terapista professionista autorizzato. Utilizzando metodi come la terapia cognitivo comportamentale (CBT), questi professionisti della salute mentale può aiutarti a ottenere il controllo sulla tua paura.

Ottieni il colpo. La migliore cura per la paura degli aghi potrebbe essere semplicemente ottenere il colpo e dimostrare a te stesso che puoi farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *