boicottare


Definizione

per non prendere parte a un evento o per non acquistare o usare qualcosa come protesta

un atto di boicottare qualcosa

Origine e uso

Il verbo e il sostantivo boicottaggio possono essere datati entrambi al 1880. Derivano dal nome del capitano Charles C. Boycott, un agente immobiliare della contea di Mayo, in Irlanda, che in quell’anno divenne oggetto di una protesta precoce di questo tipo. In risposta alle minacce di sfratto, e nel perseguire la loro campagna per affitti equi e sicurezza del possesso, l’Irish Land League ha incoraggiato i dipendenti della tenuta gestita da Boycott a ritirare il loro lavoro; anche i negozi locali si sono rifiutati di servirlo.

Esempi

Boicottaggio è un eponimo, una parola derivata dal nome di qualcuno. Sebbene i primi rapporti si riferissero al Capitano Boicottaggio per nome quando si riferivano alle proteste, quasi immediatamente il suo nome iniziò ad essere usato tra virgolette come verbo. Nel novembre 1880 il Birmingham Daily Post ha riferito che un altro uomo, un commerciante, “è stato” boicottato “per usare il termine locale”. Sono passati solo pochi anni prima che il termine perdesse la sua lettera maiuscola e il boicottaggio entrasse nella lingua come un verbo e un nome ordinari usati per riferirsi ai diversi modi in cui è possibile esercitare pressioni su una persona, un’organizzazione o persino un paese per convincerli a cambiare il loro comportamento.

Citazioni

“Durante il boicottaggio dell’autobus, sono stato messo alla prova dal fuoco e ho capito che non ero una statuetta di cristallo fragile.”
(Coretta Scott King)
“La storia mostra che tutti i movimenti di protesta si basano su simboli: boicottaggi, scioperi, sit-in, bandiere, canzoni.”
(Hugh Evans)

Parole correlate

nero, lista nera, disobbedienza civile, protesta

Visualizza la definizione completa nel dizionario Macmillan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *