Blog (Italiano)

Dog Scooting: perché succede e quando vedere il veterinario

3 ottobre 2019

La vista del tuo cane che trascina il sedere sul pavimento potrebbe sembrare divertente (a meno che non sia acceso il tuo tappeto), ma il dog scooting non è una cosa da ridere e potrebbe darti un indizio che c’è un problema con il tuo furbaby.

Perché succede e cosa significa e quando dovresti vedere il veterinario?

Il motivo principale per spostarsi se c’è un prurito o un dolore “là dietro”. Se il loro sedere li infastidisce, generalmente lo trascinano sul tappeto, sull’erba o sul cemento per grattarsi il prurito. Molte cose può causare prurito, ma il più delle volte è causato da ghiandole anali colpite o infette.

I cani hanno due piccole sacche su entrambi i lati dell’ano che contengono un liquido molto maleodorante che viene escreto ogni volta che fanno la cacca. La maggior parte delle persone pensa che questo sia il modo in cui i cani contrassegnano il loro te rritory, aggiungendo un po ‘di odore in più alla loro cacca che è unicamente loro. In un cane normale e sano le feci sono abbastanza dure da consentire alle ghiandole di esprimersi. Se il tuo cane ha feci molli o movimenti intestinali irregolari che non premono contro le ghiandole anali, potresti scoprire che possono sviluppare un’infiammazione delle ghiandole anali.

L’infiammazione impedisce al liquido di essere espulso normalmente e lo diventa anche spesso, quindi non può essere espresso normalmente, causando la pienezza e il disagio delle ghiandole anali. Questo può, in alcuni casi, portare anche a infezioni e ascessi.

Raramente, lo scooting potrebbe anche essere causato da parassiti intestinali come tenie, ferite o tumori dell’ano, prolasso rettale o allergie. Oltre allo scooting, potresti notare che il tuo cane lecca eccessivamente il dorso.

Cosa fare?

Se noti che il tuo cane fa scooting occasionalmente, non devi affrettarti a farlo i veterinari, a volte hanno solo un prurito e vogliono grattarlo. Dovresti tenerli d’occhio e controllare quanto spesso lo fanno, ma uno scoot occasionale non è motivo di preoccupazione.

Se il tuo cane sta facendo lo scoot per più di pochi giorni, potrebbe essere il momento per un visita veterinaria. Il tuo veterinario può fare un esame rettale, solo per vedere cosa sta succedendo alle ghiandole anali e per verificare eventuali segni di infiammazione. Il veterinario può anche eseguire un esame fecale e cercare eventuali segni di parassiti intestinali.

Se le ghiandole anali sono piene o colpite, il veterinario potrebbe aver bisogno di esprimerle, tuttavia il veterinario dovrebbe aiutarti a determinare il causa del problema piuttosto che trattarlo sintomaticamente esprimendo manualmente le ghiandole.

È importante cercare di ristabilire il tono e la salute delle ghiandole malfunzionanti utilizzando una combinazione di aggiustamenti dietetici, rimedi omeopatici e GI naturale antinfiammatori. A volte l’infusione manuale delle ghiandole con lubrificanti naturali o preparati a base di erbe può aiutare a ripristinarne la normale funzione.

L’obiettivo dovrebbe essere quello di risolvere la causa sottostante e riportare le ghiandole anali del tuo cane all’autosufficienza. Se il tuo cane non ha problemi alle ghiandole anali dovresti dire al tuo toelettatore e al tuo veterinario di lasciare queste piccole ghiandole completamente sole per evitare problemi futuri lungo la strada.

Come fermare i problemi delle ghiandole anali

L’aggiunta di fibre alla dieta del tuo cane può rassodare le feci, rendendo più probabile che le ghiandole saranno in grado di esprimersi da sole quando il cane fa la cacca mentre si svuotano sotto la pressione delle feci. Potresti provare ad aggiungere la zucca al cibo dei tuoi cani. Sono disponibili anche integratori commerciali per ghiandole anali contenenti fibre.

Problemi cronici

Alcuni cani sviluppano ghiandole anali colpite o piene e possono trarre vantaggio dall’esprimere manualmente su base regolare, comunque esprimendo quando non ci sono problemi non è necessario e probabilmente causerà danni.

Se non ci sono problemi, le ghiandole anali dovrebbero essere lasciate sole. L’espressione di routine delle ghiandole anali è inutile e sgradevole sia per il cane che per l’uomo e può essere potenzialmente dannosa, quindi se porti il tuo cane dal toelettatore, assicurati di menzionare che l’espressione delle ghiandole anali non è necessaria poiché nel tempo è possibile esprimerle. risultano nell’incapacità per loro di funzionare da soli.

I sacchi anali sono piccoli organi delicati che possono essere facilmente feriti schiacciando e pizzicando. Dovevano funzionare in modo ottimale da soli senza schiacciamento meccanico. Il trauma alle ghiandole provoca danni ai tessuti e infiammazione, che a sua volta causa gonfiore.

Se il tuo cane ha problemi del sacco anale ricorrenti o cronici, è importante identificare la causa principale piuttosto che trattare ripetutamente il sintomo manualmente esprimendo le ghiandole. Se la cacca del tuo cane è spesso informe, un po ‘acquosa, la sua gioia anale non riceve la pressione di cui ha bisogno per svuotarsi e dovresti indagare sulla causa delle feci molli. Una dieta equilibrata e appropriata dovrebbe affrontare la maggior parte delle sensibilità alimentari e della consistenza delle feci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *