Anemia nei cani: cause, sintomi e trattamento

Mike Clark 26 agosto 2020

Cane salvato da maltrattamenti, magro e malnutrito, animali e abbandono

(Immagine Credito: Getty Images)

L’anemia nei cani è una condizione che si traduce in una riduzione del numero di globuli rossi, emoglobina o entrambi nel flusso sanguigno. La funzione dei globuli rossi e dell’emoglobina è portare l’ossigeno dai polmoni ad altre parti del corpo.

Esistono diversi tipi di anemia canina con vari sintomi che possono colpire i cani e spesso hanno cause diverse e trattamenti. Mentre alcune forme gravi della malattia possono presentare sintomi potenzialmente letali per i cani anemici, molti casi lievi possono essere gestiti o risolti con un’adeguata assistenza veterinaria.

Se vedi segni della condizione nel tuo cane, allora devi vai dal tuo veterinario per una corretta diagnosi e trattamento. Ecco cosa dovresti sapere su tipi, cause, sintomi e trattamenti per l’anemia nei cani.

Tipi & Cause di anemia nei cani

(Picture Credit: Getty Images)

Esistono diversi tipi di anemia nei cani.

Nei cani sani, i globuli rossi, noti anche come eritrociti, trasportano molecole proteiche chiamate emoglobina che portano l’ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti del corpo. I globuli rossi hanno una durata di vita di circa due mesi prima che la milza li rimuova dalla circolazione.

Il midollo osseo ricicla alcune parti delle molecole di emoglobina per creare nuovi globuli, mentre il fegato filtra il resto. Il processo quindi si ripete. Diverse forme di anemia creano irregolarità in questo processo.

Ecco alcuni tipi dell’anemia canina e delle loro cause:

  • L’anemia da perdita di sangue si verifica a seguito di una grave perdita di sangue, tipicamente dovuta a lesioni, interventi chirurgici o disturbi emorragici. Può anche essere causato da emorragie interne dovute a ulcere, parassiti, cancro o altre condizioni.
  • L’anemia emolitica è causata dalla distruzione o dalla riduzione della durata della vita dei globuli rossi. Può trattarsi di anemia emolitica immuno-mediata (IMHA) o anemia emolitica autoimmune (AIHA), condizioni in cui i globuli bianchi attaccano le cellule del corpo e gli anticorpi distruggono i globuli rossi. Può anche essere non immuno-mediato, che è causato da parassiti, malattie ereditarie, tossine o bassi livelli di fosforo.
  • Anemia aplastica o non rigenerativa significa che c’è una produzione insufficiente di globuli rossi. Diversi fattori possono causare questo, tra cui malattie del midollo osseo e tumori, malattie renali, parvovirus, farmaci chemioterapici, alcuni farmaci o talvolta esposizione a radiazioni o tossine.
  • La metaemoglobinemia si verifica quando c’è troppa metaemoglobina nel sangue. L’emoglobina trasporta ossigeno, ma la metaemoglobina no. È il risultato dell’ossigenazione del ferro e normalmente viene riconvertito in emoglobina. Quando questo processo viene interrotto, i livelli di metaemoglobina diventano troppo alti e il sangue può apparire di colore brunastro poiché perde l’ossigenazione. Questo tipo di anemia è causato da una malattia genetica o dall’esposizione a sostanze chimiche tra cui alcuni farmaci come l’ibuprofene, il paracetamolo e la benzocaina.

Sintomi dell’anemia nei cani

(Picture Credit: Getty Images)

I sintomi che compaiono nei cani anemici possono variare da lievi a gravi e possono anche variare a seconda del tipo di anemia di cui soffre un cane. In alcuni casi i cani potrebbero non presentare segni, quindi è importante tenere il passo con gli esami veterinari regolari.

Di seguito sono riportati alcuni segnali da tenere d’occhio e rivolgersi al veterinario se li si individua:

  • Gengive pallide
  • Pallore negli occhi o nelle orecchie
  • Scolorimento della pelle o delle mucose
  • Debolezza, stanchezza o depressione
  • Mancanza di appetito o perdita di peso
  • Feci nere
  • Ingestione di sporco
  • Vomito
  • Gonfiore del viso o della mascella
  • Polso veloce
  • Respirazione rapida
  • Ipotermia

Trattamento & Prevenzione dell’anemia Nei cani

(Picture Credit: Fairfax Media / Fairfax Media tramite Getty Images)

Il trattamento dell’anemia dipende dal tipo e dalla causa della condizione. Il tuo veterinario eseguirà dei test e, successivamente, formerà una diagnosi.

Questi test includeranno probabilmente una conta dei globuli rossi, test per i parassiti, valutazioni delle funzioni epatiche, renali e pancreatiche, test degli elettroliti per controllare per la disidratazione, un’analisi delle urine per verificare la presenza di infezioni del tratto urinario e ulteriori test per escludere determinate cause.

A seconda del tipo di anemia di cui soffre il tuo cane, il tuo veterinario può prendere in considerazione le seguenti opzioni di trattamento:

  • Liquidi per via endovenosa
  • Trasfusione di sangue, in particolare in casi di pericolo di vita
  • Trasfusione di midollo osseo
  • Antibiotici se la causa è un’infezione batterica
  • Cambio di farmaci che possono causare anemia
  • Immunosoppressore farmaci nel caso di IMHA o AIHA
  • Farmaci gastrointestinali
  • Farmaci antiparassitari o anti-vermi
  • Integratori di fosfato di potassio

Il tuo veterinario potrebbe anche considerare altre opzioni. È anche importante seguire metodi di cura preventiva.

La prevenzione dell’anemia nei cani dovrebbe includere quanto segue:

  • Farmaci per pulci e zecche per prevenire le malattie che portano, che causano anemia
  • Evita l’esposizione a sostanze tossiche come il piombo
  • Evita l’ingestione di medicinali per uso umano, inclusi ibuprofene e paracetamolo
  • Tieni il passo con i farmaci per la prevenzione dei parassiti
  • Evita l’esposizione a cibi umani che sono tossici per cani come le cipolle
  • Evita lesioni gravi sorvegliando il tuo cane mentre è all’aperto e non permettergli di vagare per le strade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *