Amaterasu (Italiano)

Amaterasu, in pieno Amaterasu Ōmikami, (giapponese: “Great Divinity Illuminating Heaven”), la dea celeste del sole da cui la famiglia imperiale giapponese afferma di discendere e un’importante divinità Shintō. È nata dall’occhio sinistro di suo padre, Izanagi, che le ha donato una collana di gioielli e l’ha posta a capo di Takamagahara (“Alta Pianura Celeste”), la dimora di tutti i kami. Uno dei suoi fratelli, il dio della tempesta Susanoo, fu mandato a governare la pianura marina. Prima di andare, Susanoo è andato a prendere congedo dalla sorella. Come atto di buona fede, hanno generato insieme dei bambini, lei masticando e sputando pezzi della spada che lui le aveva dato, e lui facendo lo stesso con i suoi gioielli. Susanoo iniziò allora a comportarsi in modo molto scortese: abbatté le divisioni nelle risaie, contaminò l’abitazione di sua sorella e infine lanciò un cavallo scorticato nella sua sala di tessitura. Indignato, Amaterasu si ritirò in segno di protesta in una grotta e l’oscurità cadde sul mondo.

Le altre 800 miriadi di dei si sono dati da fare su come attirare fuori la dea del sole. Raccolsero galli, il cui canto precede l’alba, e appesero uno specchio e gioielli su un albero di sakaki davanti alla grotta. La dea Amenouzume (q.v.) iniziò una danza su una vasca capovolta, svestendosi parzialmente, cosa che deliziava così tanto gli dèi riuniti che scoppiarono a ridere. Amaterasu divenne curioso di sapere come gli dei potessero fare festa mentre il mondo era immerso nell’oscurità e gli fu detto che fuori dalla grotta c’era una divinità più illustre di lei. Sbirciò fuori, vide il suo riflesso nello specchio, udì il canto dei galli e fu così trascinata fuori dalla caverna. La kami poi lanciò rapidamente una shimenawa, o corda sacra di paglia di riso, prima dell’ingresso per impedirle di tornare a nascondersi.

Il principale luogo di culto di Amaterasu è il Grande Santuario di Ise, il più importante santuario di Shintō in Giappone . Si manifesta lì in uno specchio che è uno dei tre tesori imperiali del Giappone (gli altri due sono una collana ingioiellata e una spada). I sessi di Amaterasu e di suo fratello il dio della luna Tsukiyomi no Mikato sono eccezioni notevoli nella mitologia mondiale del sole e della luna. Vedi anche Ukemochi no Kami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *