4 motivi per cui potresti voler aggiungere l’aceto all’acqua del tuo bagno notturno


Fare un bel bagno caldo alla fine di una giornata lunga e stressante può aiutare a ridurre lo stress e rilassare la mente.

Aggiungi un bicchiere di vino e un po ‘di musica rilassante e avrai un rituale della buonanotte che induce il sonno.

Tuttavia, se è meglio la salute che cerchi con la tua abitudine al bagno notturno, potresti volere aggiungere anche un po ‘di aceto all’acqua. Secondo la ricerca, questo comune alimento da cucina offre una serie di vantaggi.

Aiuta a uccidere le infezioni batteriche

Sebbene il corpo umano abbia bisogno di alcuni batteri per digerire il cibo e distruggere le cellule danneggiate, il La US National Library of Medicine afferma che “i batteri infettivi possono farti ammalare” emettendo tossine che alla fine ti fanno ammalare.

La ricerca ha scoperto che L’aceto di sidro di mele può aiutare a eliminare questi batteri infettivi come E. coli, stafilococco aureo e candida albicans. Anche se questo particolare pezzo di ricerca è stato condotto in provetta, un caso clinico del 2017 ha confermato lo stesso.

Questo rapporto è stato pubblicato su Alternative Therapies in Health and Medicine e ha coinvolto una donna di 32 anni che aveva lottato con l’infezione cronica da candida vaginale per un periodo di cinque anni. Sebbene avesse precedentemente provato varie forme di medicina integrativa per trattare la sua condizione con nessuna risposta, dopo aver applicato l’aceto di mele, r esearchers ha riferito che “il recupero è stato raggiunto”.

Riduce l’odore corporeo

Le proprietà antibatteriche dell’aceto di sidro di mele lo rendono utile anche per coloro che lottano con problemi di odore corporeo. Ecco perché alcuni esperti di abbigliamento consigliano di usarlo sotto le ascelle due volte al giorno se l’obiettivo è quello di eliminare il fastidioso odore delle ascelle. Altri affermano che l’aceto bianco fa anche il trucco quando si tratta di aiutare a migliorare l’odore corporeo.

Migliora la salute dei capelli e della pelle

Abbassando il tuo corpo così in basso nell’acqua del bagno che stai in grado di inzuppare il cuoio capelluto con l’aceto che hai aggiunto può anche aiutare a migliorare la salute dei tuoi capelli. Healthline condivide che è l’acido acetico nell’aceto di mele che abbassa il pH dei tuoi capelli che può aiutare a risolvere i problemi legati a opacità, crespo e capelli fragili.

Le sue proprietà disinfettanti aiutano anche con problemi del cuoio capelluto come come prurito e, poiché è un antinfiammatorio, può anche aiutare con condizioni squamose come la forfora.

Healthline aggiunge che l’acido acetico nell’aceto di mele è altrettanto benefico per la pelle quanto lo è i capelli. Ciò rende questo liquido benefico per tutto, dall’acne alle rughe alle condizioni della pelle come l’eczema. Può anche essere usato sulla pelle dopo il bagno come tonico o astringente.

È utile per problemi ai piedi

Le proprietà antimicrobiche dell’aceto possono potenzialmente aiutare con problemi legati al piede come quelli dell’atleta piede, odore di piede e verruche secondo Medical News Today. Questo è importante poiché la California Podiatric Medical Association riferisce che tre americani su quattro sperimenteranno qualche tipo di problema di salute del piede ad un certo punto della loro vita, con le donne che hanno problemi ai piedi quattro volte più spesso degli uomini.

Suggerimenti per aggiungere aceto al tuo bagno

Quando aggiungi aceto al tuo bagno, Healthline suggerisce di riempire il bagno con acqua tiepida anziché calda e quindi aggiungere due tazze di aceto di mele. Dopo l’ammollo per 15-20 minuti, sciacquare l’acqua con l’aceto e lavare con sapone se lo si desidera.

Nell’edizione di gennaio e febbraio 2018 del Journal of the Dermatology Nurses ‘Association, questi due autori indicano che anche tre o quattro tazze di aceto sono un’opzione poiché questa quantità aggiunta a 20 galloni di acqua creerà “l’acidificazione dell’acqua fino al pH ideale di 4.5.1”. Consigliano inoltre di immergere per 10 minuti, quindi di svuotare la vasca e risciacquare, quindi tamponare la pelle asciutta invece di strofinarla.

Una parola di cautela è, se noti bruciore o fastidio mentre fai il bagno in un bagno di aceto , è meglio uscire e risciacquare perché ci sono state segnalazioni di aceto che ha causato ustioni.

Ad esempio, nell’ottobre 2012, il Journal of American Academy of Dermatology ha pubblicato un rapporto di un bambino di 8 anni bambino la cui madre aveva applicato l’aceto di mele sulle lesioni delle gambe, coprendole poi. Dopo circa otto ore, il bambino aveva sviluppato uno scolorimento della pelle e una tenerezza compatibili con un’ustione chimica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *